Tanti eventi a Vicenza per la Festa della donna

Vicenza – Tre settimane di eventi, a Vicenza, in occasione della Giornata internazionale della donna, meglio conosciuta come “Festa della donna”, che ricorre l’8 marzo. Da giovedì 2 a venerdì 24 marzo, infatti, si susseguiranno convegni, seminari, teatro, musica, mostre, incontri, momenti di preghiera, presentazioni di libri e occasioni di solidarietà per ricordare non solo le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che ancora subiscono in tutto il mondo.

Le iniziative (il calendario è visionabile a questa pagina) saranno proposte da gruppi e associazioni femminili attivi in città e da associazioni sensibili alle tematiche di genere, dalla Consulta comunale per le politiche di genere, in collaborazione con l’ufficio comunale per le pari opportunità, con l’assessorato alla comunità e alle famiglie del Comune e con la biblioteca civica Bertoliana.

“Ogni anno – ha spiegato il consigliere delegato alle pari opportunità, Everardo Dal Maso – il programma è più ricco e più variegato e nel 2017 ci saranno venti appuntamenti per celebrare la giornata della donna. Dal 2 marzo sarà possibile partecipare a convegni, seminari, concerti, presentazioni di libri, mostre, spettacoli teatrali e rassegne cinematografiche, in alcuni dei quali parte del ricavato dalla vendita dei biglietti andrà a sostegno del progetto La valigia di Caterina, realizzato dall’associazione Donna chiama donna, che gestisce il Centro antiviolenza. Proporremo, inoltre, un evento sportivo, l’allestimento di alcuni gazebo e, per la prima volta per questa occasione, alcuni esercenti applicheranno sconti o distribuiranno omaggi alle donne che l’8 marzo si presenteranno in negozio. Il nostro grazie va alla biblioteca Bertoliana e alle numerose associazioni ed agli enti che si sono prodigati per la buona riuscita dell’iniziativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità