La mesta uscita dal campo, oggi, dei giocatori del Vicenza...
La mesta uscita dal campo, oggi, dei giocatori del Vicenza...

Il Vicenza perde 3-1 ad Avellino. Ora è zona play out

Giornata da dimenticare per il Vicenza Calcio, sconfitto questo pomeriggio dall’Avellino per 3-1: La trasferta in terra di Campania è stata una vera sofferenza per i biancorossi, oggi in tenuta bianco azzurra, sia per le condizioni di gioco, a tratti sotto un mezzo diluvio e su un campo sintetico quasi allagato dalla pioggia, sia per la formazione con cui sono scesi in campo, rimaneggiata dagli infortuni.

E così abbiamo assistito ad una partita, qui la cronaca dettagliata nella nostra diretta web, i cui ritmi di gioco sono stati dettati, per circa i due terzi dei 90 minuti, dai padroni di casa, andati in gol due volte nel primo tempo, con D’Angelo, in entrambi i casi per altro lasciato solo, o quasi, davanti a Benussi. Il terzo gol avellinese è arrivato in avvio di ripresa, ed è stato un clamoroso regalo, uno svarione di Doumbia, appena entrato al posto di Pucino (che ora è un altro infortunato).

Abbiamo anche visto però, nel rimanente terzo della partita, quello finale, un Vicenza generoso, che ha provato a rimontare il risultato e che avrebbe perfino potuto raddrizzare la giornata se avesse avuto più fortuna e se non si fosse trovato davanti un portiere avversario che ha parato l’imparabile. In effetti neanche l’Avellino ha costruito poi tante occasioni da gol, quelle che ha avuto però le ha trasformate, a differenza del Vicenza che non è riuscito a concretizzarne almeno un paio abbastanza clamorose.

Qualche attaccante biancorosso, certo, ha le sue responsabilità per non essere stato abbastanza cinico o preciso da mandarla dentro, ma tant’è, nel calcio si fanno i conti con tanti fattori. A cominciare dalle circostanze avverse, che come avviene adesso per il Lane, ti obbligano a fare a meno di tanti uomini a causa di infortuni e malanni vari.

Nel Vicenza, molto buona oggi è stata la prestazione di Bellomo, autore del gol della bandiera biancorosso e di un’altra bella conclusione che non si è trasformata in gol solo per la straordinaria parata dell’estremo difensore avellinese. Un’altra occasione clamorosa, nel finale di partita, è capitata anche sui piedi di Giacomelli. Bravo il portiere campano che ha parato il tiro ravvicinato, ma sinceramente l’attaccante biancorosso poteva angolare di più, essere insomma più pungente nell’occasione. Ora la situazione di classifica per i biancorossi si è fatta pesante: sono al terz’ultimo posto assieme alla Pro Vercelli. E martedì sera arriva al Menti l’Entella…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità