Breaking News
L'area dove sorgerà il parcheggio definitivo vicino al parco di Villa Fabris
L'area dove sorgerà il parcheggio definitivo vicino al parco di Villa Fabris

Thiene, lavori al parcheggio di Villa Fabris

Thiene – Un altro tassello si aggiunge alla riqualificazione dell’area di Villa Fabris, a Thiene. Dopo il restauro della chiesetta, la sistemazione del parco e del viale d’ingresso, tocca ora al parcheggio sterrato che costeggia per due lati il parco. Una parte verrà sistemata e diventerà un’area di sosta definitiva, mentre l’altra tornerà ad essere zona verde. Questo intervento, per il quale l’amministrazione comunale spenderà 255mila euro, è strutturato in due fasi.

La prima, iniziata ieri con l’apertura del cantiere, si occuperà del park che guarda piazzale Divisione Acqui. Al posto del parcheggio sterrato verrà realizzata un’area di sosta di 1.800 metri quadri dotata di pavimentazione drenante, con 75 posti tracciati, dei quali 2 riservati ai disabili. Troveranno anche posto sedici alberi e a separazione del parco ci saranno un muretto ed una siepe. I lavori dovrebbero concludersi entro la prima settimana di maggio. Fino ad allora resterà aperto il parcheggio sterrato parallelo a via Damiano Chiesta, che subirà un piccolo restringimento, e la sosta su piazzale Divisione Acqui sarà libera, senza pagamento e senza disco orario.

Conclusa questa prima fase dei lavori e consegnato ufficialmente alla città il nuovo parcheggio, in giugno il progetto andrà in stand by a causa dell’arrivo delle giostre, che stazioneranno proprio nello sterrato del parco che dà su via Damiano Chiesa. Successivamente, si passerà ad intervenire su quest’area, che tornerà ad essere zona verde. Questo farà sì che il parco di Villa Fabris aumenti la sua superficie di circa 1.500 metri quadrati. La sosta nel nuovo Park sarà gratuita e senza disco orario. Invece nel piazzale Divisione Acqui, dove oggi sono presenti solo strisce blu, trenta posti, di fronte al supermercato, rimarranno a pagamento, mentre gli altri novanta torneranno ad essere gratuiti, con il disco orario.

“Il parcheggio sterrato a L, di Villa Fabris – ha ricordato l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Zorzan – era stato realizzato, in via provvisoria, durante il cantiere di Nova Thiene. Con la conclusione di quell’intervento, dal quale sono stati ricavati sessanta parcheggi interrati e un centinaio a raso, la città avrebbe dovuto riportare a verde tutta l’area. Invece, d’accordo con la Soprintendenza, abbiamo deciso di rendere definitivi settanta posti. Pensiamo così di avere raggiunto un buon compromesso tra la necessità di incrementare il verde cittadino e le esigenze di nuove stalli di sosta”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *