Breaking News
L'area dove sorgerà la nuova piastra sportiva
L'area dove sorgerà la nuova piastra sportiva

Thiene, nuova piastra sportiva in via Vanzetti

Thiene – Dopo la piattaforma polivalente al Parco del Donatore e l’area sportiva delle scuole Bassani, a Thiene arriva una nuova zona attrezzata per lo sport. Oggi o al massimo domani partirà infatti il cantiere che si occuperà della creazione di una piastra in via Vanzetti, accanto all’istituto tecnico Aulo Ceccato, dietro il padiglione fieristico, che avrà anche la funzione, oltre a quella ginnica, di arricchire il quartiere riqualificando un’area che oggi risulta essere un po’ disordinata.

“Non sarà un’opera di cui potranno beneficiare solo le scuole – ha specificato il sindaco di Thiene, Gianni Casarotto -, ma tutta la cittadinanza. Al di fuori dell’orario scolastico, questi spazi saranno infatti a disposizione di tutti”.

Passando poi a descrivere, un po’ più in dettaglio, l’infrastruttura che verrà realizzata con una spesa di circa 155 mila euro, innanzitutto si provvederà ad un riordino del fondo e alla successiva stesura di un tappeto d’asfalto, il quale, nella parte sportiva, sarà ricoperto da una speciale pavimentazione in gomma. Il resto dell’area sarà invece coperto da un manto d’erba, che avrà una duplice funzione. Innanzitutto servirà a rendere il contesto uniforme, ma sarà utile anche per garantire una sorta di sicurezza a bordo campo. L’area sarà servita da un doppio ingresso.

Oltre all’accesso diretto dalla scuola, ci sarà infatti anche un cancello dal lato del parcheggio, che verrà usato anche per un eventuale ingresso dei mezzi di manutenzione del Comune. Non mancherà una rete di pubblica illuminazione, così da poter usare le attrezzature anche nelle ore del tardo pomeriggio invernale.

“Prima di progettare questa infrastruttura – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Zorzan -, ci siamo confrontati con gli insegnanti di educazione fisica delle scuole, per capire quali fossero le necessità e le esigenze degli istituti superiori della zona. Così siamo arrivati a pensare questa piastra, che comprenderà un campo da pallacanestro, uno da pallavolo, una piastra per il salto in lungo, con la relativa fossa, e una pista di circa 70 metri, per la corsa. Molte, dunque, le discipline possibili, così da dare alle scuole e agli insegnanti la possibilità di lavorare al meglio”.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *