Recoaro ed il suo Stabilimento termale - Foto: Lucamenini (creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/deed.en)
Lo stabilimento termale di Recoaro in una immagine d'archivio - Foto: Lucamenini (CC 3.0)

Terme di Recoaro, individuato il gestore

Venezia – A meno di un mese dall’assegnazione del compendio termale di Recoaro dalla Società Svec alla Regione del Veneto, è di oggi la notizia dell’affidamento, in concessione alla società Terme di Recoaro, dei servizi di gestione, custodia e valorizzazione del bene, a conclusione di una procedura negoziata che ha permesso di selezionare una proposta di utilizzo adeguata e coerente con gli obiettivi dell’amministrazione regionale.

Il contratto, che ha una durata biennale, prevede la gestione dell’intero percorso di cura termale, la coltivazione delle sorgenti e l’attivazione di tutti i servizi aggiuntivi, turistici e culturali,  necessari per favorire il rilancio economico dell’area.

“Già dai prossimi mesi – ha spiegato il vicepresidente della Regione, Gianluca Forcolin – sarà quindi possibile procedere con tutte le iniziative necessarie per la riqualificazione dell’area, garantire la realizzazione degli interventi più urgenti di manutenzione delle fonti e, al tempo stesso, attivare le necessarie attività promozionali, indispensabili in vista della prossima  stagione turistica”.

“La Regione del Veneto – ha concluso – ha voluto accompagnare questa iniziativa strategica per il territorio di Recoaro, con uno specifico investimento di 150 mila euro per il recupero di Villa Tonello, il cui valore identitario non sarà perduto grazie ai lavori di messa in sicurezza del tetto già iniziati, e alla realizzazione di altri importanti e urgenti lavori di conservazione della struttura, che saranno programmati nei prossimi mesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità