Tentacoli mafiosi in Veneto. Blitz della Dia

Venezia – Vasta operazione dii repressione delle attività mafiose, quest’oggi in Veneto. E’ stata condotta dalla Dia di Padova, con la collaborazione delle forze di polizia, dei carabinieri e della Guardia di Finanza di varie province, sia della nostra regione che di altre zone d’Italia, E’ coinvolta anche Vicenza, assieme a Verona e Venezia. Sono stati eseguita anche degli arresti, con accuse quali associazione di stampo mafioso, estorsione, rapina, usura e frode fiscale. Nel dettaglio, sono tre le persone arrestate, 36 invece gli indagati, e sono state effettuate perquisizioni in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia. L’operazione sarebbe scatta anche grazie alle rivelazioni di un pentito calabrese della n’drangheta.

Al vertice della banda, secondo la ricostruzione della Procura di Venezia, ci sarebbero stati i tre arrestati, due uomini residenti a Verona ma di origine calabrese, imprenditori del settore edile veronese, ed una donna serba, moglie di uno dei due. C’era anche un sistema di fatturazioni irregolari che, anche attraverso altre imprese, consentiva il riciclaggio di denari proveniente da attività illecite. Durante le perquisizioini in Veneto è stata trovata anche un pistola con le relative munizioni, oltre a denaro contante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità