Popolare di Vicenza colloca 1,25 miliardi di bond

Vicenza – Banca Popolare di Vicenza ha concluso il collocamento presso investitori istituzionali dell’obbligazione emessa con garanzia dello Stato italiano per un importo pari a 1,25 miliardi di euro. Il collocamento, che è stato curato da Banca Imi e Morgan Stanley, ha raccolto ampie adesioni sul mercato, con richieste che hanno fatto crescere il book di ordini fino a circa 2,2 miliardi di euro, consentendo di fissare lo spread finale a +58 punti base sopra il rendimento del Btp di analoga durata, in diminuzione rispetto ad una guidance iniziale di +65 punti base.

Il tasso cedolare è dello 0,5% con scadenza 3 febbraio 2020. Il titolo gode di un rating allineato a quello della Repubblica Italiana, ovvero BBB high (stabile) da parte di DBRS e BBB+ da parte di Fitch. L’interesse per il titolo è testimoniato anche dal numero di investitori coinvolti nell’operazione (oltre 70, di cui la maggior parte esteri), anche alla luce del fatto che si tratta della prima operazione pubblica conclusa da una banca italiana relativamente al collocamento di titoli che beneficiano della garanzia statale.

Ricordiamo che l’obbligazione collocata è parte dell’emissione garantita dallo Stato che era stata effettuata e interamente sottoscritta dalla BpVi il 3 febbraio per un importo di tre miliardi di euro nominali, ai sensi del D.L. 237/2016. La parte restante dell’obbligazione con garanzia statale di 1,75 miliardi di euro è attualmente utilizzata come collaterale in operazioni di finanziamento. I fondi rivenienti da queste operazioni contribuiranno a diversificare le fonti di funding del Gruppo ed a stabilizzare nel medio lungo termine la gestione della posizione di liquidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *