Breaking News

Marostica, tornano i Concerti della domenica

Marostica – Diciottesima edizione, a Marostica per la rassegna Concerti della domenica, che proporrà nove pomeriggi di buona musica in programma da febbraio ad aprile. Nata da un’idea di Cecilia Battaglin e di Umberto Ignazzi, questa manifestazione si conferma un appuntamento molto atteso da musicisti e appassionati, con un programma variegato e grande attenzione ai giovani.

Allievi dei conservatori, neodiplomati, giovani musicisti desiderosi di presentarsi al pubblico e riuniti in piccoli ensemble saranno i protagonisti di un programma che tocca le diverse anime della musica classica e contemporanea. La rassegna, promossa dall’assessorato alla cultura, con la biblioteca civica e la consulta fra le associazioni culturali del territorio, con la consulenza artistica di Albano Berton, si avvale della collaborazione dei conservatori Agostino Steffani di Castelfranco Veneto e Arrigo Pedrollo di Vicenza.

Il primo appuntamento è in calendario per domani, domenica 5 febbraio, e sarà un “Recital pianistico Giovani Promesse”, con Matilde Castellaro (14 anni) e Vera Cecino (13 anni). Seguirà, domenica 12, “I colori dell’organo”, con Rosalba Cipriani, Elia Bortolomiol e Stefano Scarpa. Domenica 19 sarà la volta di “176. Due pianisti per uno strumento”, con Andrea Tessarotto e Mattia Groppello, mentre domenica 26 ci sarà il “Concerto Metis” (Omaggio a Roland Dyens) con Il piccolo musicaedro, un giovane ensemble di chitarre.

Domenica 5 marzo, è in programma “Calicantus”, del trio Ciospeghe con Petra Seganfreddo, Alessia Tonietto e Miriam Costa; domenica 12 l’appuntamento è con “La Magia degli ottoni, tra Rinascimento e la musica da film”, Magic Brass Ensemble, con la partecipazione del maestro Fabiano Maniero, prima tromba del teatro La Fenice di Venezia. Domenica 19 marzo spazio a “Atmosfere musicali d’altri tempi: il Romanticismo”, con Giovanni Mugnuolo e Charina Quintana ai flauti e Ielyzaveta Pluzhko al pianoforte. L’incontro di domenica 26 si intitola “I giovani incontrano la musica antica”.

L’evento di chiusura, domenica 2 aprile, sarà dedicato al Festival Biennale di Composizione Pianistica, ideato da Luigi Ferro, durante il quale si ascolteranno brani inediti scritti e interpretati dagli stessi autori. Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e si terranno alla chiesetta San Marco, a Marostica, con inizio alle 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *