Investire in America. Se ne parla in Confindustria

Vicenza – Mercoledì primo marzo, a Palazzo Bonin Longare, in corso Palladio, nella sede di Confindustria Vicenza, è in programma la seconda delle tre tappe italiane di “SelectUsa Investment Summit”, un evento con il quale l’amministrazione americana presenta le opportunità del mercato Usa e i supporti previsti per le aziende che intendono sviluppare in maniera ulteriore rapporti commerciali già intrapresi o che desiderano informazioni per realizzare nuovi investimenti produttivi.

Con un mercato strategico di più di 325 milioni di consumatori ad alto reddito, infatti, gli Stati Uniti sono una delle destinazioni più interessanti per gli investimenti a livello mondiale.

L’appuntamento di Vicenza, organizzato con l’agenzia Ice, un ente pubblico che ha il compito di sviluppare, agevolare e promuovere i rapporti economici e commerciali italiani con l’estero, nell’ambito dell’accordo di collaborazione SistemAperto, inizierà alle 11 con gli interventi di Stefano Acerbi, responsabile dell’area mercati esteri di Confindustria Vicenza, Marinella Loddo, direttore dell’agenzia Ice Milano, che tratterà le peculiarità del mercato USA e, infine, di Robert Peaslee, console commerciale, che illustrerà nel dettaglio il programma SelectUsa.

Agli interventi di apertura seguiranno le presentazioni delle specifiche opportunità di investimento da parte dei rappresentanti dei diciotto stati americani presenti. A queste si alterneranno alcune testimonianze aziendali di imprenditori italiani, tra le quali quelle delle imprese vicentine Sumoto e Pietro Fiorentini, che narreranno la loro esperienza commerciale negli Stati Uniti.

L’evento sarà inoltre caratterizzato da numerosi momenti di networking, mentre alla conclusione di ogni seminario, previa registrazione, sarà possibile incontrare individualmente i rappresentanti degli Stati presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità