Si è insediato il nuovo prefetto di Vicenza

Vicenza – Questa mattina il sindaco di Vicenza Achille Variati ha ricevuto, a palazzo Trissino, il nuovo prefetto del capoluogo berico, Umberto Guidato, che si è insediato oggi e che era stato nominato lo scorso 27 gennaio dal Consiglio dei ministri. Prima di prendere servizio in città Guidato, subentrato ad Eugenio Soldà, è stato prefetto di Caltanissetta, Avellino e Taranto.

“Sono onorato – ha spiegato Guidato – di assumere l’incarico di rappresentante dello stato in una realtà ove il patrimonio monumentale e culturale ha una consistenza ed un valore impareggiabili e dove l’economia costituisce uno dei principali motori trainanti del paese”.

“Sono consapevole della delicatezza dell’incarico che mi è stato affidato. Mi impegnerò a servire con lealtà questa ammirevole e operosa provincia, protesa, in questo momento storico, verso il conseguimento dell’obiettivo del riequilibrio economico-sociale, favorendo il dialogo e la coesione fra tutte le istituzioni pubbliche e private, con riguardo anche al mondo dell’associazionismo e del volontariato”.

“A chi condivide responsabilità istituzionali sul territorio – ha precisato – mi propongo come interlocutore attento e disponibile, pronto a garantire piena e fattiva collaborazione nell’interesse della collettività. Alle forze sociali e culturali assicuro interesse e personale attenzione e, infine, nello svolgimento delle mie funzioni, sarà positivo e collaborativo il rapporto con gli organi di informazione”.

“Sarà mio preciso impegno – ha quindi concluso Guidato – valorizzare i contributi offerti da tutti, per un’azione a tutto campo a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, a salvaguardia dei diritti civili e sociali, a garanzia di condizioni di sempre maggior tutela della pubblica incolumità del territorio, dell’ambiente e della sicurezza del lavoro. Con spirito di servizio rivolgo il mio più cordiale saluto a tutti i cittadini della provincia di Vicenza”.

Un commento

  1. Giorgetti Rodolfo

    Carissimo Umberto, le mie felicitazioni per l’insediamento e l’inizio di una nuova stimolante conoscenza. Sono sicuro che troverai le motivazioni per fare cose utili e stimolanti. Con affetto e ringraziandoti (un po’ tardi, ma non è facile raggiungerti) per la partecipazione al lutto, ti invio i miei sentiti auguri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *