Breaking News
Inquinamento atmosferico in Val Padana in una foto satellitare della Nasa
Inquinamento atmosferico in Val Padana in una foto satellitare della Nasa

Inquinamento atmosferico, Pm10 ancora oltre i limiti

Venezia – Non sono molto positive le previsioni sulla qualità dell’aria per i prossimi giorni. L’Agenzia regionale per la prevenzione e per la protezione ambientale del Veneto (Arpav) ha infatti fatto sapere che almeno fino a mercoledì 22 febbraio la situazione meteorologica rimarrà stazionaria, con inversioni termiche nelle ore notturne, che determineranno quindi un accumulo di polveri sottili.

In sintesi, questo significa che la qualità dell’aria sarà in lento e progressivo peggioramento. Su gran parte del Veneto, la concentrazione di Pm10 si manterrà infatti su livelli che sforano i limiti massimi previsti dalla legge, che sono di 50 microgrammi per metro cubo.

“Correnti nord occidentali – spiega una informativa di Arpav – scorrono in quota senza generare precipitazioni o influenzare la ventilazione del bacino padano. La qualità dell’aria nel fine settimana è leggermente migliorata grazie ad un buon rimescolamento termico diurno, anche se le concentrazioni di polveri sottili sono rimaste oltre il limite di legge in molte centraline della rete”.

“Dalla scorsa settimana, a causa delle condizioni meteo poco favorevoli alla dispersione degli inquinanti, si sono avuti diffusi superamenti del valore limite giornaliero di Pm10. Nella giornata di sabato, ad esempio, si sono registrati sette superamenti consecutivi del valore limite negli agglomerati di Padova, Vicenza e Rovigo. Ieri, domenica 19 febbraio, invece, Rovigo è sceso sotto il valore limite mentre hanno continuato a sforare il limite gli agglomerati di Padova e Vicenza, Quartiere Italia, con otto giornate consecutive di superamento”.

Per saperne di più su Pm 10 e per consultare i dati in diretta di qualità dell’aria delle città del Veneto, ci si può collegare a queste pagine: dati in direttapolveri atmosferiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *