Economia

Industria sostenibile, al via “Economia Circolare”

Altavilla Vicentina – L’etica ambientale del prodotto e del riciclo nell’industria sarà al centro di “Economia Circolare” ­il nuovo percorso, finanziato dalla Regione Veneto attraverso il Fondo sociale europeo, il cui scopo è quello di creare cultura e competenze di sostenibilità all’interno delle aziende. Il progetto, che vede come capofila il Cuoa Business School, è rivolto a imprenditori, manager e collaboratori di aziende venete, di qualsiasi settore e dimensione, che vogliono puntare sulla sostenibilità come fattore di sviluppo in grado di garantire crescita e benessere condiviso.

Un percorso molto articolato che, su un arco temporale di due anni, offrirà workshop, momenti di formazione aziendale e interaziendale, attività di action research e visite di studio anche internazionali. Sono inoltre finanziate tre borse di ricerca, assegnate al Dipartimento di tecnica e gestione dei sistemi industriali e al Centro studi Levi Cases dell’università di Padova, per supportare progetti sui temi Energia e ambiente, Riciclo degli scarti del settore agroalimentare e Misurazione degli impatti della circular economy a livello territoriale.

Oltre al Cuoa, il progetto può contare su un qualificato pool di partner operativi e di rete: Confindustria Veneto Siav, Irecoop Veneto, Sintesi Comunicazione, Its meccatronico veneto, Iss Ruzza, Mr Energy Systems, Cisl Veneto e Concooperative Veneto. Il primo evento del progetto è in programma martedì 14 febbraio, alle ore 15, nella sede del Cuoa, a Villa Valmarana Morosini, ad Altavilla Vicentina.

L’evento, dal titolo “La circular economy sta decollando: sali a bordo? L’economia circolare: principi e pratiche”, racconterà l’importanza di ripensare i modelli di business da parte delle aziende che vogliono realmente implementare l’economia circolare, partendo dalla revisione delle strategie, dei processi e dei prodotti anche in un’ottica di filiera. Ne parleranno Paolo Gubitta, referente scientifico del progetto per il Cuoa e docente all’università di Padova, Andrea Lion dell’università di Padova e Gabriella Bettiol di Confindustria Veneto Siav. Verrà data voce alle aziende già inserite nella Circular Economy.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button