Furto a VicenzaOro, arrestato il quarto della banda

Vicenza – E’ finito nella rete delle forze dell’ordine un altro membro della banda che aveva messo a segno un colpo da oltre un milione di euro durante l’edizione del gennaio 2016 di VicenzaOro. Si tratta della così detta banda Pink Panther, attiva a livello internazionale e, si ritiene, specializzata in furti di oggetti di grande valore, composta da uomini e donne per lo più di origine balcanica. Due dei presunti autori del furto a VicenzaOro del 2016, una coppia di serbi quarantenni, erano stati catturati a Milano, dopo appena un paio di giorni, in un blitz che la polizia aveva fatto in un hotel di lusso. In quella occasione però uno dei complici era riuscito a fuggire.

Dumitri Gabureac
Dumitri Gabureac

E sarebbe appunto quello finito nella rete adesso, ad Amsterdam. E’ Dumitri Gabureac, 25 anni, rumeno, che nel blitz di un anno fa era riuscito a farla franca gettandosi, probabilmente in mutande, dalla finestra della camera d’albergo, lasciando per altro aperta l’acqua della doccia ed il televisore acceso. La cattura, avvenuta sabato notte, è stata possibile grazie ad una collaborazione tra la Squadra mobile di Vicenza e l’Interpol, cosa che ha portato la polizia olandese ad individuare il rumeno ed arrestarlo.

Gli investigatori ritengono che Gabureac, nel furto del 2016, sia stato colui che doveva manomettere il sistema di apertura delle vetrine blindate dei preziosi, rendendo possibile il furto dei diamanti ai danni del World Diamond Group. Quanto alla banda nel suo complesso, si ritiene che abbia messo a segno vari colpi, tra di essi alcuni a Barcellona sui quali si indaga. Del gruppo avrebbero fatto parte anche alcuni soggetti, o almeno uno di essi, che sono stati arrestati, nelle settimane scorse, sempre per aver tentato un furto nell’edizione di quest’anno di VicenzaOro January.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità