Sport

Disfatta del Bassano a Pordenone, battuto 6-0

Pordenone – E’ stata una autentica disfatta quella del Bassano, ieri sera a Pordenone, contro la squadra di casa, nell’ottava giornata di ritorno del campionato di Lega Pro. La partita è finita 6-0 per i friulani, ed è costata l’esonero all’allenatore bassanese, Luca D’Angelo ed al suo secondo Riccardo Taddei. Ci si interroga su cosa possa essere successo, cosa abbia determinato questo crollo, di una squadra che aveva avuto delle incertezze negli ultimi tempi, con alcuni risultati negativi, ma che nel suo complesso sembrava poter disputare una buona stagione.

Comunque, per rimanere alla partita di ieri, si è decisa soprattutto nel secondo tempo, anzi un episodio soprattutto ha determinato l’incontro, ovvero la seconda ammonizione, al 10’ del secondo tempo, di Zibert, che lascia in dieci uomini la formazione veneta. A quel punto, il Pordenone, già in vantaggio per 1-0, dilaga e segna altri cinque gol. Certo, difficilmente la dimensione della sconfitta bassanese può essere imputata ad un episodio, e nemmeno alle assenze per infortuni. I motivi sono stati dunque soprattutto psicologici, con un atteggiamento rinunciatario della squadra dopo l’espulsione di Zibert.

Eppure il primo tempo del Bassano era stato buono, visto che aveva affrontato il pur forte avversario a viso aperto ed anche con una certa aggressività. Aveva cominciato fin dai primi minuti a rendersi pericolo, ad esempio al 3′ con Minesso, il cui tiro è parato da Tomei. Al 22’ però il Pordenone va in vantaggio con Berrettoni che, dalla sinistra, trova il diagonale vincente. Non sembra comunque impossibile per il Bassano raddrizzare le sorti dell’incontro, che prosegue a fasi alterne fino al riposo.

Il secondo tempo sembra proporre lo stesso copione, ma l’episodio dell’espulsione di Zibert fa da spartiacque. Dopo di esso c’è soli il Pordenone, che cinque minuti dopo raddoppia, con Bulevardi, e poi dilaga mandando la palla in rete altre quattro volte. Vanno a segno Berrettoni, Arma, e due volte Cattaneo. Domenica 5 marzo al Mercante arriva il Mantova, ma adesso si cerca soprattutto il nuovo allenatore. Per ora si parla, forse, di un traghettatore, e si fa il nome di Valerio Bertotto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button