Calcio serie B, finisce 1-1 Vicenza-Ascoli

Vicenza – E’ un punto conquistato quello che ha messo in attivo il Vicenza, questo pomeriggio, allo stadio Menti, nella partita contro l’Ascoli. Si stava mettendo male infatti per i biancorossi che sono andati sotto di un gol, nel primo tempo, contro una squadra, quella marchigiana, che giocava bene e sembrava padrona del campo. Nonostante alcuni innesti fatti da Bisoli nella ripresa, nei primi minuti della seconda frazione di gioco si è temuto il Vicenza di oggi non fosse in grado di far fronte alla maggiore creatività ed incisività degli avversari.

Invece, dopo una fase di crisi, i biancorossi hanno reagito e la partita è cambiata, le parti si sono invertite ed è arrivato il gol del pareggio, al 23’ del secondo tempo, firmato da De Luca. Un grosso rammarico è venuto dall’espulsione di Signori, qualche minuto dopo il pareggio, per una entrata su un avversario che per altro il biancorosso poteva decisamente evitare. Ma non è stato un fallo particolarmente cattivo, ed è parso eccessivo il cartellino rosso. Signori era in ritardo, non potava più conquistare il pallone ed è entrato in scivolata stendendo l’avversario. Ma non lo ha fatto sul corpo, con l’intento di far male, e poteva forse bastare un cartellino giallo.

Comunque l’arbitro ha deciso così e il Vicenza si è ritrovato in dieci uomini. Era il momento buono comunque per i biancorossi, l’Ascoli non teneva più i ritmi delle fasi precedenti mentre il Lane era galvanizzato dal pareggio appena raggiunto, più fiducioso e con una grinta ritrovata. Gli assalti alla porta marchigiana però non hanno dato esiti, e la partita è finita con un pari. L’Ascoli può recriminare per il fatto che ne ha dominato più di metà, il Vicenza può sicuramente accontentarsi perché, a conti fatti, oggi ha rischiato grosso e, senza quell’impennata di orgoglio ed il bel gol di De Luca, ora masticherebbe amaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità