Sport

Basket, Schio batte Praga e conquista i playoff

Schio – Grande impresa del Beretta Famila Schio, ieri sera, nell’ultima giornata di Eurolega, giocata al PalaRomare. In virtù della vittoria, per 71-63, sulle ceche dello dello Zvvk Usk Praga e della concomitante sconfitta di Montpellier, caduto sul campo di Cracovia, le arancioni hanno conquistato l’accesso ai playoff della maggiore competizione continentale per club di basket femminile. L’avversaria di Schio nei quarti di finale sarà Ekaterimburg. A parte l’iniziale 2-0, le ragazze di coach Procaccini si sono trovate per lunghi tratti a dover inseguire le avversarie. “Siamo partite troppo contratte – ha spiegato il tecnico arancione – ed abbiamo concesso troppi rimbalzi in attacco alle nostre avversarie”. La svolta nel terzo quarto, quando con una grande prova di carattere, Masciadri e compagne hanno agganciato le gialloblù e si sono mantenute in testa.

È un piazzato di Miyem ad aprire le marcature della contesa, 2-0. Poi Praga infila un break di 0-8, che vale il 2-8 dopo 90” di gioco. Macchi, dalla lunetta, accorcia, 4-8, ma Vaughn è incontenibile e va a bersaglio altre due volte, 4-12. Anderson e Miyem provano a ricucire, 9-12, ma le gialloblù non si fanno sorprendere e rimpolpano il loro vantaggio, 9-16. Sul 12-16, il tabellone si blocca e per circa quattro minuti le retine rimangono inviolate, prima che Burgrova appoggi al tabellone il +6 di fine quarto, 12-18.

In avvio di secondo parziale le ceche raggiungono il massimo vantaggio, 12-20, poi le arancioni risalgono fino al -1, 23-24, grazie ad Anderson e a Miyem che si dimostra precisa anche dalla lunga distanza. Le arancioni, però, falliscono l’aggancio e Praga, complice qualche disattenzione di troppo commessa dalle padrone di casa, (la differenza nei rimbalzi totali conquistati, ad esempio, è eloquente: 9-23) riesce a chiudere ad andare alla pausa lunga ancora in vantaggio, 27-33.

Nella ripresa al Beretta servono tre minuti e mezzo per acciuffare le avversarie, 35-35. Dopo un’azione a vuoto delle ospiti, Martinez sigla il secondo vantaggio arancione della gara, 38-35, dopo il 2-0 iniziale. Per un paio di minuti le formazioni si alternano in testa e poi, sul 38-39, Anderson e Macchi costruiscono un mini parziale di 5-0 che vale il 43-39. Sul finale del quarto le ceche assottigliano il divario e alla terza sirena il vantaggio di Schio si è ridotto a due lunghezze, 45-43.

Appena ripreso il gioco Xargay trova il pareggio, 45-45. Anderson e Sottana siglano il nuovo vantaggio arancione, 49-45, che Vaughn annulla subito, 49-49. al sesto minuto è ancora parità, 53-53. La difesa di Schio è molto più attenta rispetto a quanto mostrato in precedenza e i risultati si vedono, perché Praga fatica ad arrivare al tiro e il Beretta, con grande determinazione, si mantiene sempre al comando. A meno di un minuto dal termine della gara, anche grazie ai diversi viaggi in lunetta conseguenza dei fatti tattici di Praga, le scledensi conducono per 69-59. Serve a poco il time out chiesto da coach Natalia Hejková, perché sul cronometro non rimane più tempo per recuperare. Al PalaRomare finisce 71-63 e le arancioni possono festeggiare l’accesso ai quarti di finale di Eurolega.

Schio: Martinez 8, Bestagno 2, Gatti ne, Miyem 20, Tagliamento ne, Anderson 14, Masciadri, Zandalasini 11, Sottana 2, Ress, Macchi 14

Praga: Vaughn 18, Dupree 6, Petrovic 17, Elhotova, Hanusova 2, Burgrova 4, Palau 4, Xargay 10, Vyoralova 2, Sipova ne, Vorackova ne, Steinberga

Ecco gli altri risultati della settima giornata:

  • Fenerbahce – Mersin 75-52
  • Uni Gyor – Kursk 49-84
  • Cracovia – Montpellier 77-61

Classifica: Kursk 28, Fenerbahce 25, Praga 23, Schio e Montpellier 21, Cracovia 19, Mersin 16, Uni Gyor 15

Ilaria Martini

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button