Sport

Basket, esordio vincente di Procaccini col Famila

Schio – Esordio con vittoria per coach Mauro Procaccini, da pochi giorni alla guida del Famila Wuber Schio. Ieri sera, infatti, nella settima giornata di ritorno del campionato italiano di serie A1 di basket femminile, giocata alle 18 al PalaRomare, le arancioni hanno superato, con il punteggio di 81-59, le arancioblù della Saces Mapei Givova Dike Napoli.

In avvio di contesa coach Procaccini schiera Martinez, Miyem, Anderson, Zandalasini e Macchi, mentre il tecnico delle arancioblu, Nino Molino, risponde con Cinili, Gonzalez, Gray, Gemelos e Plaisance. I quintetti in campo danno il via ad una gara dinamica ed equilibrata. Sul 4-4, Zandalasini e Martinez costruiscono un mini-break che vale l’8-4. Le napoletane mostrano una buona circolazione di palla, ma troppo spesso litigano con il canestro. Il gioco delle scledensi, invece, è altrettanto fluido, ma in fase realizzativa sono più precise, così chiudono il primo parziale avanti di 5 punti, 18-13.

Il primo centro del secondo quarto è di Gemelos, che appoggia al tabellone il -3, 18-15, poi il Famila imprime un’accelerata al match, balzando a +11, 26-15. Tre triple in rapida successione, due di Napoli e una di Schio, fanno avanzare il punteggio fino al 29-21 e poi i ritmi si abbassano un po’, anche se le arancioni sono comunque più reattive delle avversarie e la forbice del punteggio si allarga fino al 37-22. Le padrone di casa catturano pure molti rimbalzi offensivi e questo si traduce nella possibilità di avere secondi o anche terzi tiri. Napoli, invece, fatica ad arrivare in prossimità del canestro e così gioca la carta delle conclusioni dalla lunga distanza. Una scelta che non premia le campane, visto che la loro percentuale di realizzazione si assesta su un misero 30%. A metà gara il vantaggio delle campionesse d’Italia in carica comincia dunque ad essere consistente, 41-28.

Alla ripresa delle ostilità dopo la sosta negli spogliatoi, la velocità di crociera di Schio è doppia rispetto a quella delle arancioblù, che scivolano a -18, 50-32. Coach Molino chiama a rapporto le sue ragazze, ma al ritorno sul parquet a prevalere sono ancora le scledensi, che allungano fino al 57-32. La Dike abbozza una reazione con Gonzalez, 57-36, ma la play campana non è supportata a sufficienza dalle compagna, e alla terza sirena il vantaggio delle scledensi sfiora le trenta lunghezze, 65-38.

Cinque punti di Carta, in apertura di ultima frazione, 65-43, spingono Procaccini a chiedere un time out. Schio pasticcia un po’ troppo in questo frangente e la Dike accorcia: 69-51 è il punteggio al quinto minuto. Gemelos e Plaisance trovano il fondo della retina dalla lunga distanza e lo svantaggio di Napoli si riduce ancora, 73-57. Dopo questo momento di appannamento, però, Schio ritrova la lucidità e va a bersaglio con Masciadri, Zandalasini e Gatti, lasciando poche occasioni alle avversarie. Al PalaRomare finisce 81-59 e le arancioni possono festeggiare.

Schio: Martinez 6, Bestagno 8, Gatti 2, Miyem 6, Tagliamento 3, Anderson 16, Masciadri 6, Zandalasini 14, Sottana 6, Ress 7, Macchi 7

Napoli: Pastore, Cinili, Carta 8, Chesta ne, Gonzalez 9, Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 6, Gemelos 23, Plaisance 13

Ecco gli altri risultati della settima giornata:

  • Broni – Venezia 65-54
  • Lucca – La Spezia 71-52
  • San Martino di Lupari – Torino 66-55
  • Umbertide – Ragusa 58-64
  • Vigarano – Battipaglia 87-78

Classifica: Lucca 32, Schio 30, Venezia 28, San Martino di Lupari 26, Napoli 24, Ragusa 22 Umbertide 14, Torino, Vigarano e Broni 10, Battipaglia 6, La Spezia 4

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button