Veduta dall'alto della Basilica Palladiana di Vicenza
Veduta dall'alto della Basilica Palladiana di Vicenza

Basilica palladiana, a un’orafa l’ultimo negozio libero

Vicenza – “Saranno presto tutti di nuovo occupati i prestigiosi spazi commerciali al piano terra della Basilica palladiana”. Lo ha annunciato questa mattina l’assessore alle risorse economiche e alle politiche del lavoro del Comune di Vicenza, Michela Cavalieri, in seguito alla ratifica, da parte della giunta comunale, dell’assegnazione dell’ultimo negozio rimasto libero all’artigiana orafa Daniela Vettori, con laboratorio in contra’ Paolo Lioy. “Si tratta – ha precisato l’assessore – di un’assegnazione che ci fa molto piacere perché è in sintonia con la tipologia di prodotti di alta qualità che trovano spazio al piano terra della Basilica palladiana”.

Il negozio, di 46 metri quadri con affaccio anche su piazza dei Signori, era rimasto vuoto dopo che era cessata un’attività di vendita di cappelli. Esperita una nuova gara, lo spazio è stato dunque assegnato all’orafa Daniela Vettori per un canone annuo di circa 21 mila euro, ridotto delle spese che la creatrice di gioielli sosterrà per interventi strutturali. Il negozio va ad aggiungersi alla decina di attività aperte al piano terra della Basilica palladiana, per circa 600 metri quadrati di superficie e canoni annui per complessivi 245 mila euro, ridotti delle spese sostenute per gli interventi di ristrutturazione.

Quanto a piazza delle Erbe, l’assessore Cavalieri ha precisato che due spazi commerciali sono da tempo occupati, mentre altri due risultano ancora vuoti. Per uno di questi ultimi, dopo la recente rinuncia di un aggiudicatario, sta per essere bandita una nuova procedura di gara, considerate le manifestazioni di interesse giunte al Comune di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità