Breaking News

A4 Holding, gli enti pubblici vendono le loro azioni

Vicenza – La Provincia di Vicenza mette in vendita le proprie azioni di A4 Holding Spa. E altrettanto fanno la Camera di commercio di Milano, la Città metropolitana di Venezia, il Comune di Vicenza, Parcam Srl di Milano, le Province di Verona e di Brescia. Tutto questo per un pacchetto azionario complessivo di 313.250 azioni, pari al 16,8876% del capitale sociale di A4 Holding. Il bando d’asta pubblica è stato ufficializzato questa mattina con la pubblicazione sul sito della Provincia di Vicenza, capofila e stazione di gara. La base d’asta è di 377,39 euro ad azione, cioè il 10% in meno di quanto richiesto all’ultima asta pubblica, andata deserta,, per un totale di oltre 118 milioni di euro.

La vendita è in blocco, per l’intero lotto. Non sono possibili offerte di quote parte, come non sono possibili offerte al ribasso rispetto alla base d’asta: si aggiudicherà l’intero pacchetto azionario chi offrirà il prezzo più elevato. Le offerte devono arrivare entro le ore 12 del 27 marzo 2017 all’Ufficio protocollo della Provincia di Vicenza.

La Provincia di Vicenza è l’ente con il maggior numero di azioni, possedendone 137.956, pari al 7,43% del capitale sociale, per un introito messo a bando di poco più di 52 milioni di euro. Una cifra importante, che per le casse della Provincia, sempre più impoverite dai prelievi romani, sarebbe vero toccasana. “Una cosa è certa – ha comunque sottolineato sempre il presidente della Provincia, Achille Variati – deve trattarsi di una vendita, non di una svendita, ed è per questo che non sono ammesse offerte al ribasso”. Da Variati è sempre venuta anche l’assicurazione che tutto il ricavato dalla vendita delle azioni sarà investito sul territorio vicentino.

Ora è importante capire come il mercato reagirà al bando d’asta, e la risposta sarà data tra poco più di un mese. Dopodichè ci sarà tempo per valutare la proposta di Abertis, gruppo spagnolo che detiene la maggioranza delle azioni di A4 Holding e che, attraverso Re.Consult Infrastrutture Spa, ha comunicato la disponibilità all’acquisto di tutte le quote pubbliche, offrendo 300 euro ad azione. Un proposta che rimarrà valida fino alla fine di aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *