Breaking News

Vicenza, partita la prima “valigia di Caterina”

Viaggio inaugurale, a Vicenza, della prima “Valigia di Caterina”, l’innovativo progetto promosso dall’assessorato comunale alle famiglie che mira e raccogliere risorse economiche, umane, professionali per le donne che escono dal circuito della violenza. L’avvio è avvenuto in una serata di parole e musica al teatro San Marco, sabato 14 gennaio, giorno del compleanno di Caterina Evangelisti Fronzaroli, avvocata scomparsa di recente e da sempre impegnata per i diritti delle donne.

Vi sarà anche un contributo in denaro, di oltre cinquemila eureo, che andrà a fornire gli “accessori” delle prime valigie, importo raggiunto grazie alle generose donazioni dei presenti e alla collaborazione dei primi sostenitori del progetto, il Lions Club Vicenza Palladio e l’associazione Donne Medico. Partner del progetto sono anche l’Ordine degli avvocati di Vicenza e la commissione pari opportunità, i Lions club di Vicenza, Montecchio Maggiore, Valdagno e Lonigo, l’associazione Donne Medico, la Fondazione Bellisario e Migrantes.

A Vicenza, sono state quasi cinquecento le donne accolte e accompagnate dal Centro antiviolenza in quattro anni di attività, metà delle quali con figli minori a carico. I minori seguiti a vario titolo dai servizi sociali del Comune di Vicenza sono 1450, pari all’8% della popolazione fino ai 18 anni. Di essi, più del 41% riceve prestazioni economiche o servizi specifici per il sostegno alla genitorialità, mentre il 14% riceve sostegni per la protezione e la tutela. Il resto riceve prestazioni come consulenze e sostegni educativi. Il Centro antiviolenza accoglie attualmente le donne di tutti i 39 comuni della Ulss 6, oggi distretto est della Ulss 8.

Per informazioni e proposte in merito al progetto “La valigia di Caterina” scrivere a: progettisociali@comune.vicenza.it Per le donazioni all’associazione Donna chiama Donna Onlus: causale “sostegno alla Valigia di Caterina”, Banca del Centro Veneto, IBAN: IT33 O 085 9011802000081007320, Donna chiama Donna 0444-542377, donnachiamadonna@gmail.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *