Senza categoria

Vicenza e provincia in breve

Vicenza, Basilica Palladiana aperta dal 6 all’8 gennaio –

Ultimi giorni di apertura, durante le festività natalizie, per la Basilica palladiana, a Vicenza. La loggia, il salone e la terrazza saranno infatti accessibili da venerdì 6 a domenica 8 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20. Sarà anche un’occasione per ammirare dall’alto le luminarie natalizie accese fino a domenica 8 gennaio. Per informazioni e biglietti si può consultare questa pagina.

Bassano, chiuso il mercato ortofrutticolo

Venerdì 6 e sabato 7 gennaio, in occasione della festività dell’Epifania, il mercato ortofrutticolo di Bassano del Grappa rimarrà chiuso. Riaprirà regolarmente lunedì 9, con i consueti orari per gli operatori professionali e per i privati consumatori.

Marostica, nuovi eventi di “Cielo e Terra in Luigi Carron”

Continuano, a Marostica, gli incontri intorno al grande tavolo allestito per la mostra Cielo e Terra in Luigi Carron”, antologica dedicata all’artista marosticense, nel novantesimo anniversario dalla nascita e nel decennale dalla sua scomparsa. Venerdì 6 gennaio, alle 17, è in programma un’iniziativa che ha lo scopo di unire grandi e piccini, accomunati dall’amore per l’arte e la natura. Si potranno vedere nuovi disegni dell’artista dedicati agli animali pensati come compagni di vita. Saranno letti alcuni brani di Carron e di altri autori, con riferimento al rapporto affettivo tra uomo e natura. L’incontro sarà anche un’occasione per condividere idee ed esperienze, mentre adulti e bambini potranno disegnare, attorno al grande tavolo, con le tecniche ispirate dagli insegnamenti di Luigi Carron. La mostra, allestita al Castello inferiore, sarà visitabile, con ingresso libero, tutti i giorni, escluso il lunedì, fino all’8 gennaio dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Schio, il Comune raccoglie proposte per soggiorni climatici

Il Comune di Schio invita i soggetti che intendono organizzare, nel 2017, soggiorni climatici, attività di turismo sociale e iniziative ricreative in genere a favore della popolazione anziana a presentare le loro proposte al Servizio sociale del Comune, entro il 31 gennaio. Non è una procedura di affidamento, si tratta solo di un’indagine conoscitiva finalizzata a rilevare e monitorare l’offerta sul territorio, per questa fascia di età, nel rispetto del principio di trasparenza e di parità di trattamento. Chi intende far conoscere le proprie proposte dovrà dettagliarle nel modo più preciso possibile, indicandone tipologie e durata e specificando, se previsti, i servizi offerti e le quote di partecipazione. In base alle proposte che perverranno, gli uffici comunali forniranno tutte le informazioni necessarie ai cittadini interessati, in modo che possano orientarsi nella scelta. Il Comune metterà dunque a disposizione dei cittadini il materiale informativo che sarà trasmesso dai soggetti organizzatori. Qualsiasi eventuale rapporto intercorrerà solo tra i fruitori dei servizi e gli organizzatori dei soggiorni, delle attività e delle iniziative ricreative.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button