Senza categoria

Vicenza apre il 2017 con il Cammino di Pace

E’ stata significativa ieri a Vicenza, la partecipazione al Cammino di Pace 2017, che si è svolto nelle vie cittadine, sul tema della nonviolenza, promosso dalla Pastorale sociale e del lavoro diocesana vicentina e presieduto e guidato dal vescovo, Beniamino Pizziol. Almeno ottocento persone hanno formato un lungo cordone che si è snodato lungo tutto il percorso.

Grande partecipazione anche anche da parte dei ragazzi del Villaggio Sos. C’è stata una breve sosta, come tappa intermedia, in piazza dei Signori, con un girotondo generale al centro del quale c’erano i protagonisti della giornata, ovvero i bambini, troppo spesso vittime innocenti della violenza, con i loro disegni e cartelloni.

Quest’anno, tra l’altro, il il tradizionale Cammino di Pace vicentino coincirde con una ricorrenza significativa come il 50esimo anniversario della giornata mondiale per la Pace, istituita da Papa Paolo VI. Filo conduttore dell’evento, come dicevamo, è stata la  nonviolenza. “L’appello che viene fatto – hanno spiegato gli organizzatori -, non si limita quindi ad una semplice esortazione alla pace, ma indica un percorso da compiere, una presa di coscienza necessaria perchè possa avvenire un reale cambiamento, basato sul dialogo e sul rispetto delle ragioni dell’altro”.

“Un cambiamento che dovrà riguardare anche il nostro stile di vita, di produzione, di consumo. Una sfida a costruire una società futura meno conflittuale, più rispettosa delle persone e dell’ambiente. Ecco perché il richiamo ad una pace attiva, che non è solo assenza di guerra ma impegno concreto che parte dal piccolo, dal quotidiano, dall’ambiente che ci circonda”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button