Vicenzavicenzareport

Vandalismo in Basilica, pizzicati i responsabili

Vicenza – Sono stati individuati i giovani responsabili delle scritte vandaliche apparse sui muri della Basilica palladiana di Vicenza lo scorso 29 dicembre. In totale sono otto giovanissimi tra gli 11 e i 14 anni, tra i quali tre di nazionalità straniera. Di questo gruppetto, composto in prevalenza da ragazze (sei, mentre i ragazzi sono due), sarebbero cinque gli autori materiali del danneggiamento. Uno, inoltre, sarebbe anche il responsabile dell’imbrattamento di un altro muro cittadino.

“Subito dopo il fatto – ha ricordato il sindaco del capoluogo berico, Achille Variati – avevamo detto che non stavamo scherzando e lo stiamo dimostrando. Chi imbratta i muri della nostra città deve sapere che le forze dell’ordine hanno mandato di smascherare i responsabili non solo con le telecamere di videosorveglianza, ma anche con una specifica attività di intelligence”.

Le telecamere mobili puntate sull’area, infatti, non hanno ripreso la scena, ma, nonostante questo, i ragazzini sono stati comunque individuati, grazie alle indagini della polizia locale che si è avvalza anche di indizi raccolti sui social network.

“Dispiace – ha aggiunto Variati – scoprire che si tratta di ragazzi molto giovani. Il loro gesto è frutto di un difetto educativo del quale molti si devono far carico, le famiglie in primis, ma anche la scuola. Alcuni genitori hanno chiesto di incontrarmi. Saranno importanti le scuse alla città, ma sarà fondamentale anche capire come agire dal punto di vista educativo”.

“Gli atti dell’indagine – ha precisato una nota di Palazzo Trissino – sono stati inoltrati al Tribunale per i minorenni di Venezia visto che i ragazzini si sono macchiati di un reato di tipo penale, commesso su un bene di interesse storico e artistico. Per ciascuno di loro scatteranno una sanzione di 500 euro, prevista dal Comune per questi atti vandalici, e l’obbligo di far fronte alle spese di ripristino”.

Intanto, l’ufficio muri puliti, istituito dal Comune, si è attivato per procedere alla pulizia dei muri della Basilica, per la quale, essendo il monumento di piazza dei Signori un bene vincolato, si rende necessaria un’autorizzazione della Soprintendenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button