Spaccio di eroina e cocaina. Un arresto a Vicenza

Dopo una serie di appostamenti e di pedinamenti, ieri pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Valdagno, che erano impegnati in una attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti negli ambienti giovanili, hanno individuato, a Vicenza, nel quartiere Sant’Agostino due giovani di colore che venivano avvicinati, con circospezione, da più ragazzi.

Due di questi, controllati dai militari, sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti. A quel punto i carabinieri hanno fermato e perquisito anche i due stranieri attorno ai quali si concentravano i giovani. In seguito alla perquisizione sono state rinvenute tredici dosi di eroina e di dodici dosi di cocaina, oltre a 120 euro in contanti.

Nei guai sono finiti Ibileye Olorunfemi, un nigeriano di 33 anni, in Italia senza fissa dimora e pregiudicato, e C. J. nato in Nigeria 25 anni fa e anch’egli in Italia senza fissa dimora. Il primo, che i militari hanno ritenuto essere il responsabile dello spaccio, è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria è stato trattenuto in attesa del giudizio con rito direttissimo. Il secondo, invece, è stato denunciato in stato di liberà alla procura della repubblica di Vicenza, con l’accusa di concorso nella detenzione di sostanze stupefacenti.

Un commento

  1. C’é sempre da chiedersi perché in Italia devono esserci stranieri senza fissa dimora e pure pregiudicati.
    Se non va al governo qualcuno con le palle sto paese va a rotoli, visto che stanno colpendo i giovani che dovrebbero essere le colonne di domani. Apposto stiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *