Breaking News

Pubblicato l’Atlante floristico della provincia di Vicenza

Dopo il recente ampliamento della sezione archeologica, con l’allestimento di due nuove esposizioni dedicate alle anfore romane e ai reperti del Criptoportico di piazza Duomo, il Museo naturalistico archeologico di Vicenza porta a termine un’altra iniziativa di rilievo, ovvero la pubblicazione dell’Atlante floristico della provincia di Vicenza. Si tratta di un importante strumento scientifico per la conoscenza del patrimonio floristico del vicentino, ed anche di un archivio di informazioni per una corretta programmazione e gestione del territorio.

Il volume porta la firma di Silvio Scortegana, responsabile scientifico del progetto, e di Nicola Casarotto, Rizzieri Masin, Davide Tomasi e Antonio Dal Lago, con contributi di Luigino Curti, Paolo Mietto, Elvio Cerato e Daniele Doro. Verrà presentato a Vicenza sabato 21 gennaio, alle 17.30, a palazzo Chiericati, da Gabriella Buffa, dell’università Ca’ Foscari di Venezia, e Filippo Prosser, del Museo civico di Rovereto.

“Da sempre il museo – spiega in una nota il Comune di Vicenza – dedica grande attenzione allo sviluppo di progetti di ricerca finalizzati ad una migliore conoscenza del patrimonio naturalistico della provincia. In questi anni ha organizzato, in collaborazione con università, gruppi e associazioni naturalistiche, attività che hanno portato all’incremento delle collezioni, e che spesso si sono concluse con la pubblicazione dei dati raccolti nelle campagne di ricerca”.

Tra le pubblicazioni del museo naturalistico vicentino, oltre alla rivista Natura Vicentina, vanno ricordate l’Atlante degli uccelli nidificanti in provincia di Vicenza, l’Atlante degli anfibi e dei rettili in provincia di Vicenza, la Guida allo studio e al riconoscimento di cavallette, grilli, mantidi e insetti affini del Veneto, Grotte dei Berici: aspetti fisici e naturalistici (vol. I), grotte e uomo (vol. II). Ultimo, fresco di stampa, è appunto l’Atlante floristico della provincia di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *