Provinciavicenzareport

Parchi vietati ai cani, protesta “a sei zampe” a Thiene

“Passeggiate a sei zampe” come segno di protesta contro una ordinanza comunale che vieta di introdurre cani nei parchi pubblici di Thiene. A promuovere questa iniziativa è l’associazione Ordine Sociale Altovicentino (Osa), una realtà che raggruppa privati cittadini, nata nell’ottobre 2016. La prima passeggiata, aperta ai proprietari di cani di ogni razza e taglia, ma anche a chi non ne possiede, è in programma domenica 15 gennaio e partirà dal municipio di Thiene.

“L’iniziativa – ha spiegato uno dei portavoce di Osa, Enrico Santini – nasce come protesta contro l’ordinanza comunale che vieta l’introduzione dei cani nei parchi pubblici della città. Nello specifico, il punto contestato è il numero cinque, che obbliga i proprietari di questi animali di impedire loro di espletare i bisogni fisiologici sul suolo pubblico. Come se fossero delle macchine da comandare”.

“Non sono di certo gli animali – ha continuato – a portare degrado in paese né tantomeno le loro feci, bensì altre e più gravi situazioni, che l’amministrazione comunale in carica si rifiuta di risolvere, tergiversando e prendendo continuamente tempo, come successo, ad esempio, nel caso dell’ex Hotel La Torre, la cui ordinanza di sgombero ha visto passare tempi biblici prima di essere emessa”.

“Allora – ha concluso – tocca a noi cittadini scendere in piazza, e lo faremo appunto domenica 15. Più siamo meglio è, per la libertà dei nostri animali e dei loro amici-proprietari. Successivamente raccoglieremo anche firme contro questo provvedimento”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button