Vicenzavicenzareport

Maltempo, a Vicenza è scattato il Piano neve

E’ scattato anche a Vicenza, in seguito alla nevicata che ieri sera ha cominciato ad imbiancare la città, il piano neve predisposto dal Comune. Fin dalle 20 hanno infatti preso servizio dieci mezzi di Aim Amcps dotati di spargisale e lame. In contemporanea è stato attivato il numero telefonico al quale risponde la stessa azienda municipale (0444 955660), riservato a chi deve segnalare reali emergenze o situazioni di vero pericolo.

Dato che le condizioni meteo avverse, con la caduta neve e di pioggia ghiacciata, sono continuate anche questa mattina, sono stati attivati altri mezzi di terzisti dotati di lama per sgombrare anche le strade interne ai quartieri. In tutto, quindi, fino alle 10 di oggi, sono stati attivati 26 mezzi con lama e sparsi circa 3.900 quintali di sale lungo i 2.800 chilometri di strade e zone critiche della città, come ponti, sottopassi, salite e strade collinari. Venticinque operatori hanno lavorato per pulire i marciapiedi in centro storico, anche con l’aiuto di due turbine spalaneve, per liberare piazzali a aree vicine alle scuole

Passando poi alle condizioni della viabilità, alla polizia locale non sono arrivate segnalazioni riguardanti particolari criticità. Di sicuro il traffico ha subito dei rallentamenti, ma non sono stati segnalati blocchi. Sul campo hanno operato dieci pattuglie esterne e collegamenti radio con AIM Amcps, soprattutto nelle zone Stadio e Riviera Berica, porta Padova e viale Margherita, piazzale Fraccon e stazione.

La Protezione civile comunale, che sta monitorando l’evoluzione della situazione meteo, è pronta, in caso di nuove nevicate o per rischio ghiaccio, a far scattare di nuovo il piano. Le condizioni meteo dovrebbero rimanere stabili fino alla fine della giornata, anche se è atteso un abbassamento delle temperature. Non si esclude, però, la possibilità di altre lievi precipitazioni nevose. Temperature in calo anche domani, con conseguente rischio di gelate.

“Si ricorda ai cittadini – spiega una nota di Palazzo Trissino – che hanno l’obbligo di sgomberare la neve dai marciapiedi che fronteggiano le loro case, di rompere il ghiaccio sul marciapiede e i ghiaccioli che si potrebbero formare su grondaie o balconi come previsto dall’ordinanza sindacale. In caso si verificassero accumuli di neve superiori ai dieci centimetri, l’amministrazione invita tutti i cittadini a collaborare, limitando l’uso dei mezzi privati, soprattutto vetture senza pneumatici termici, moderando la velocità e parcheggiando in maniera ordinata per consentire lo sgombero della neve. Per spostarsi, dunque, si consiglia di usare i mezzi pubblici”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button