Veneto

Influenza, in Veneto colpite 109 mila persone

Secondo gli aggiornamenti dell’ultimo rapporto della Direzione regionale prevenzione, sono 109.200, in Veneto, le persone che fino ad ora sono state colpite dall’influenza, con una incidenza di 61,8 casi per 10mila assistiti. Un dato, questo, molto inferiore alla media nazionale, che si assesta su 91,1 casi ogni 10mila abitanti. Purtroppo si sono registrati anche tre decessi. Si è trattato di pazienti con patologie pregresse, di età compresa tra i 46 ed i 77 anni. In due casi è stato riscontrato il virus A-H3N2, mentre in uno l’H1N1.

Osservando i tassi d’incidenza per classi d’età, la fascia dei bambini, da 0 a 4 anni, rimane la più colpita, anche se è in calo, con un’incidenza di 101,3 bambini ogni 10mila (174,7 a livello nazionale). Anche la fascia pediatrica, dai 5 ai 14 anni, ha registrato una diminuzione, con un tasso vicino ai 50 casi ogni 10mila. Nelle classi di età centrali, invece, gli ultimi sette giorni hanno visto un incremento dei casi. L’aumento maggiore si è avuto tra i 45 e i 64. Nessuna variazione significativa, invece, tra gli over 65, con 37,6 casi ogni 10mila.

“Stiamo entrando nella fase calda della stagione influenzale – ha commentato l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto – anche se la differenza con la media nazionale sembra indicare che in Veneto l’incidenza salirà ancora. Le strutture ospedaliere sono al massimo regime operativo, con personale rafforzato e ferie e permessi sospesi dove necessario. Chiedo ai nostri cittadini di non rivolgersi direttamente ai pronto soccorso, se non in casi evidentemente gravi o riguardanti persone a rischio, ma di rivolgersi prima al proprio medico di medicina generale, professionisti ben preparati, in grado di gestire e curare un decorso ordinario e di valutare a fondo la necessità di un eventuale ricovero”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button