Economia

Cna Vicenza con altri distretti italiani a VicenzaOro

Vicenza – Studiare strumenti e risorse per l’internazionalizzazione, tutelare il made in Italy, sviluppare azioni di filiera, ribadire la vitalità e il valore economico del settore. Queste, in sintesi, le indicazioni scaturite dall’incontro degli orafi di Cna che, nel corso della manifestazione VicenzaOro January, ha messo assieme i rappresentanti di Cna Vicenza, Cna Arezzo, Cna Valenza e Cna Marche. All’incontro di domenica erano presenti la presidente di Cna Vicenza, Cinzia Fabris, quello dell’Unione orafi di Cna Vicenza, Arduino Zappaterra, la presidente di Cna Arezzo, Franca Binazzi, quello degli orafi di Cna Arezzo, Gabriele Veneri, il presidente nazionale Cna Artistico e tradizionale, Andrea Santolini, il vicepresidente nazionale di Cna Giorgio Aguzzi e Liviano Bellini di Cna Valenza.

Il meeting si inseriva nel quadro delle azioni intraprese da Cna per far fronte alle esigenze delle piccole e medie imprese del comparto dei preziosi. “L’intento della nostra associazione – ha spiegato Cinzia Fabris – è quello di sviluppare e consolidare il dialogo tra distretti, definendo strategie, condividendo idee e progetti, ma, soprattutto, ponendo le condizioni affinché le piccole e medie imprese siano in grado di affrontare le sfide del mercato globale, forti di una rete strutturata ed efficiente alle spalle”.

“Il nostro comparto – ha aggiunto Zappaterra – sta soffrendo ancora molto; il dialogo tra gli orafi Cna dei vari distretti italiani punta non solo a creare soluzioni innovative a favore di artigiani e Pmi, ma anche a rafforzare la rappresentanza istituzionale ed economica della categoria. La media nazionale del numero di addetti per Impresa nel settore è di 3-4 persone. Siamo ben consapevoli che singolarmente il confronto col mercato globale è difficilmente sostenibile, per questo è importante unire le forze, lavorando sinergicamente su piattaforme condivise che permettano lo sviluppo di nuove progettualità”.

Nonostante il calo del numero di imprese attive e la costante evoluzione dei mercati di riferimento, il settore dell’oro e dei preziosi continua a rappresentare un peso importante sulla bilancia economica degli interscambi internazionali. L’impegno di Cna a sostegno delle aziende del settore resta quello di definire proposte concretamente realizzabili per dare un colpo di acceleratore alla ripresa, programmando azioni di dialogo con il mondo politico e delle istituzioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button