Vicenzavicenzareport

Accusato di omicidio si toglie la vita in carcere

Tragedia nel carcere di Vicenza, dove c’è stato un nuovo caso di suicidio di un recluso. A compiere il gesto è stato Carlo Helt, un nomade di 40 anni, che qualche tempo fa era stato arrestato con l’accusa di aver ucciso, assieme ad altri, a colpi di pistola, un altro nomade, Davide Kari. Stiamo parlando della sparatoria avvenuta a Thiene, nel giugno dello scorso anno, in una zona vicina a via Liguria, non lontana dal confine con il territorio comunale di Zanè.

Il bilancio della sparatoria era stato di un morto ed un ferito grave. Dopo qualche tempo, le indagini delle forze dell’ordine portarono ad incriminare proprio Helt, che attualmente stava scontando la pena nel carcere vicentino San Pio X. Ora la drammatica scelta dell’uomo, di etnia sinti, compiuta lunedì sera, di togliersi la vita. Come riporta il Giornale di Vicenza, verso le 20, alcuni agenti della polizia penitenziaria, in quel momento in servizio, hanno rinvenuto Helt senza vita, scorgendo il suo corpo vicino alla finestra della cella con un lenzuolo legato al collo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button