Vicenzavicenzareport

Borgo Berga, Cappelletti: “Il permesso di costruire?”

Nuovo intervento del senatore veneto del Movimento 5 Stelle Enrico Cappelletti sul complesso edilizio di Borgo Berga, a Vicenza. Cappelletti denuncia ora una sorta di reticenza anche da parte del governo che, dice,  “non risponde sull’esistenza di un valido permesso di costruire” per la contestata lottizzazione, in larga parte ancora a livello di cantiere, per altro fermo per le inchieste della magistratura berica.

Enrico Cappelletti
Enrico Cappelletti

“Il ministro Galletti – scrive in una nota il senatore pentastellato – in risposta alla nostra interrogazione parlamentare in cui chiedevamo di verificare, anche attivandosi presso gli organi competenti, la regolarità dei lavori in corso a Borgo Berga ed in particolare se esistesse un valido permesso a costruire, ci ha risposto dichiarando di essere a conoscenza dei vari esposti delle associazioni ambientaliste e dei comitati di cittadini per presunti abusi edilizi, nonché dell’inchiesta da parte della magistratura per lottizzazione abusiva aggravata, ma non risponde alla nostra domanda circa l’esistenza di un valido permesso di costruire”.

“Ci risulta infatti – continua Cappelletti – che il permesso di costruire sull’area non sequestrata sia ormai scaduto da più di un anno poiché l’ultimazione dei lavori, in base alla normativa sull’edilizia, sarebbe dovuta avvenire non oltre i tre anni dalla data di inizio, corrispondente al 2 novembre 2011. Come è possibile che si continui a costruire con un permesso scaduto? Come mai il governo locale è inerte nell’adempimento dei propri doveri di vigilanza del territorio e di repressione degli abusi edilizi? Che la reticenza del Ministro abbia lo scopo di coprire le responsabilità del primo cittadino, della stessa area politica, per evidenti colpe in vigilando?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button