Breaking News

Bassano, venditore di rilevatori gas denunciato

Avrebbe circuito un anziano convincendolo ad acquistare alcuni rilevatori di gas. Per questo un ragazzo marocchino di 28 anni residente nel bergamasco, D.M. sono le sue iniziali, è stato denunciato, dai carabinieri della Stazione di Bassano del Grappa, con l’accusa di circonvenzione di incapace. Secondo quanto è stato ricostruito dai militari, nei giorni scorsi un ragazzo, in qualità di rappresentante di una agenzia privata per la vendita di rilevatori di gas, si sarebbe presentato alla porta dell’abitazione di un signore di 80 anni, di Bassano, affetto da alcuni problemi di salute, proponendo l’acquisto di alcuni prodotti.

Dato che questa prima visita non sarebbe andata a buon fine, il giovane sarebbe tornato alla carica una seconda volta e, in questa occasione, avrebbe prospettato all’anziano la possibilità di incorrere in pesanti sanzioni, in caso di un controllo,  visto che l’abitazione non sarebbe stata a norma, proprio perché priva di rilevatori per le fughe di gas. L’80enne, così, ha comperato tre apparecchi, spendendo, in totale, circa 600 euro. Il venditore avrebbe anche falsificato le firme dell’acquirente sul contratto di acquisto.

Per fortuna un familiare del bassanese si è accorto dell’ammanco di denaro ed ha allertato i carabinieri di Bassano, che subito hanno iniziato le ricerche del venditore porta a porta. Grazie all’attività di indagine e alla collaborazione dell’agenzia privata, dalla quale D.M. dipende, i militari sono riusciti ad individuare quello che ritengono essere il responsabile della circonvenzione di incapace e anche a restituire la somma sborsata dall’anziano.

“Come già ricordato in più occasioni – sottolineano in una nota i carabinieri – è bene che i cittadini prestino la massima attenzione a chiunque chieda entrare nelle loro case e, in caso di dubbi, possono allertare senza indugio il numero di emergenza 112”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *