Sport

Basket, Beretta Schio sconfitto da Fenerbahce

Ancora una sconfitta per il Beretta Famila Schio in Eurolega. Questa sera, infatti, nella prima giornata di ritorno del girone A della massima competizione europea per club di pallacanestro femminile, le scledensi, senza Yacoubou e Gatti, sono state superate, con il risultato di 77-64, dalle turche del Fenerbahce Spor Kulübü di Istanbul, sul parquet del Metro Energy Sports Hall.

Molto determinate e concentrate, in avvio di contesa, le padrone di casa, mentre invece il Beretta fatica ad ingranare. Segnale di queste difficoltà è il risultato di 11-2 impresso sul tabellone dopo tre minuti di gioco. Anderson e Martinez accorciano, 11-6, ma Fenerbahce ripristina le nove lunghezze di vantaggio, doppiando le avversarie, 18-9. Le ragazze di coach Mendez non riescono a mettere in campo lo stesso gioco fluido delle gialloblù e chiudono la prima frazione sotto di 12, 25-13.

È più equilibrato il secondo quarto di gioco. Fenerbahce, infatti mette a referto 20 punti contro il 19 di Schio. Risultato a parte, in attacco le arancioni costruiscono buone azioni, facendo circolare la palla con intelligenza, ma spesso vanificano i loro sforzi concedendo troppo spazio alle gialloblù, che dalla media, ma anche dalla lunga distanza, hanno una buona mira. Dopo essere scivolate anche a -17, 36-19, le scledensi vanno all’intervallo lungo con 13 lunghezze da recuperare, 45-32.

Schio inizia la seconda parte della partita, dopo la sosta negli spogliatoi, con un incoraggiante parziale di 7-2, che ridà loro coraggio, 47-39. Ci pensano però una scatenata Lavender, Quigley e Verameyenka a ricacciare indietro le avversarie, 57-39. Questo monologo gialloblù è interrotto da capitan Masciadri, che, a tu per tu con il canestro, non sbaglia, 57-41. Pochissime le emozioni negli restanti quattro minuti di gioco. A parte l’1/2 di Vardarli, che vale il 58-41, si dovranno attendere gli ultimi 15 secondi per vedere avanzare il tabellone. Macchi, infatti piazza una tripla da 8 metri, 58-44 e poi Cora va fino in fondo per il 60-44 alla terza sirena.

Con due personali ed un contropiede di Cora, Fenerbahce raggiunge i venti punti di scarto, 64-44. Macchi, Tagliamento e Miyem suonano la carica e sul 64-51, coach George Dikeoulakos chiama a rapporto le sue ragazze. Rientrate sul parquet dopo il time out, le arancioni vanno a bersaglio due volte con Miyem e toccano quota -9, 64-55. Presto, però, le turche ripristinano la doppia cifra di vantaggio, 69-55. Sul 71-60, quando ci sono ancora tre minuti prima dell’ultima sirena, le padrone di casa abbassano i ritmi e giocano con il cronometro, avanzando fino al 77-61. L’ultima parola è di Masciadri, che con i piedi dietro l’arco firma il 77-64.

Fenerbahce: Bilgic 3, Cora 10, Korkmaz ne, Gulcan ne, Vardarli 7, Veramyenka 7, Canitez, Lavender 14, Gruda 17, Quigley 14, Ural 2, Stricklen 3

Schio: Martinez 3, Bestagno, Gatti ne, Miyem 10, Tagliamento 8, Anderson 8, Masciadri 9, Zandalasini 2, Sottana 10, Ress, Macchi 14

Ecco gli altri risultati della prima giornata di ritorno:

  • Kursk – Cracovia 96-59
  • Praga – Uni Gyor 83-56
  • Montpellier – Mersin 76-63

Classifica Kursk 16, Fenerbahce 15, Praga 14, Montpellier 13, Schio 11, Cracovia 10, Uni Gyor 9, Mersin 8

Ilaria Martini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button