Basket, ampia vittoria casalinga per il Famila Schio

Comoda vittoria, per 88-46, del Famila Wuber Schio contro le ferraresi della Meccanica Nova Vigarano, nella quarta giornata di ritorno del massimo campionato italiano di basket femminile, che si è giocata questa sera, alle 18, al PalaRomare. Le biancorosse di coach Andreoli hanno iniziato il match con il piglio giusto, ma hanno tenuto solo un quarto, poi le campionesse d’Italia in carica sono salite in cattedra, hanno piazzato un break importante nel secondo parziale ed hanno continuato ad avanzare fino al fischio finale, lasciando davvero poco spazio alle avversarie.

Il Famila è costretto a rincorrere nelle fasi iniziali del match, con Vigarano che spinge in attacco e anche in difesa non si risparmia. Orrange e Aleksandravicius firmano lo 0-4 di apertura, le scledensi rompono il ghiaccio con Masciadri, 2-4, al terzo minuto di gioco. Le percentuali di tiro sono basse, tanto che e a metà frazione il tabellone segna 4-8 per le ospiti. Sul 9-12 Gatti dà il via al recupero arancione, perfezionato da Bestagno e Masciadri, 17-12. In chiusura le ferraresi vanno a bersaglio due volte, accorciando il divario, 19-16.

Nella prima parte del secondo parziale, il Famila prova l’allungo, ma la Meccanica Nova si tiene in scia fino al 24-20, poi però le scledensi cambiano passo e scavano il solco. Le biancorosse non sono più in grado di contenere le avversarie, anche perché sono sostenute in pratica solo da Crudo e da Aleksandravicius. Schio, invece mostra un gioco più corale, coinvolge tutte le atlete in campo e metà gara conduce per 45-28.

Al ritorno sul parquet dopo la pausa lunga le ospiti cominciano a sentire la stanchezza e si mostrano meno lucide. Nonostante questo, per buona parte del quarto il divario tra le due formazioni si mantiene costante, oscillando tra le 15 e le 19 lunghezze. Negli ultimi tre giri di lancette, una zampata di Anderson, che buca la difesa con un’entrata vincente, e di Masciadri, autrice di 5 punti, fa volare le scledensi a +22, 60-38.

Schio apre gli ultimi dieci minuti della contesa con uno show da tre, firmato da Sottana, Masciadri e Gatti, arricchito da un piazzato di Ress, 74-41. Aleksandravicius accorcia, 74-43, poi, per cinque minuti, in campo ci sono solo le arancioni. Masciadri e compagne vanno a bersaglio dalla media e dalla lunga distanza, piazzando un break di 14-0 che vale il + 35, 88-43. A chiudere le marcature, però, sono le ferraresi, con Aleksandravicius, che trova il fondo della retina da sotto, e con un personale di Reggiani, per l’88-46 finale.

Schio: Martinez 6, Bestagno 15, Gatti 8, Miyem 2, Tagliamento ne, Anderson 7, Masciadri 21, Zandalasini 14, Sottana 11, Ress 4, Macchi ne

Vigarano: Ferraro ne, Littles 8, Rosier, Ciarciaglini ne, Tridello ne, Reggiani 1, Crudo 4, Cigliani, Vian 4, Aleksandravicius 19, Orrange 10

Ecco gli altri risultati della quarta giornata di ritorno:

  • Venezia – La Spezia 70-39
  • San Martino di Lupari – Battipaglia 75-71
  • Lucca – Ragusa 51-49
  • Broni – Torino 53-66
  • Umbertide – Napoli 61-69

Classifica: Lucca 28, Schio 26, Venezia 24 (una gara in meno), San Martino di Lupari e Napoli 20, Ragusa 16 (una gara in meno), Umbertide 12, Torino 10, Broni 8, Vigarano e Battipaglia 6, La Spezia 2

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *