Vicenzavicenzareport

Atti vandalici a Vicenza, il sindaco fa il punto

Vicenza – Come riportato in un’altra pagina del giornale, questa mattina il sindaco di Vicenza, Achille Variati ha fatto sapere che i responsabili dell’imbrattamento dei muri della Basilica Palladiana, avvenuto negli ultimi giorni del 2016, sono stati individuati e si tratta di un gruppo di ragazzini tra gli 11 e i 14 anni. Con l’occasione, il primo cittadino ha anche fatto il punto su alcuni altri recenti episodi di vandalismo che hanno avuto come bersaglio altre zone del capoluogo berico.

In particolare, Variati ha ricordato che il Comune si costituirà parte civile per danno all’immagine della città nei confronti dei quattro giovani, di età compresa tra i 20 e i 22 anni, che la polizia di Stato ha denunciato la notte del 5 gennaio di quest’anno in quanto ritenuti responsabili di alcune scritte vandaliche comparse in stradella delle Beccariette. Sempre a loro, inoltre, sono state contestate anche delle scritte analoghe apparse in contra’ San Marcello e in contra’ Cantarane.

“Spero proprio – ha sottolineato Variati – che questa nostra ulteriore azione suoni da esempio a chi, per ignoranza e per diseducazione, si ostina a produrre questo tipo di danni alla città”.

Buone notizie arrivano anche a proposito del danneggiamento di un affresco del 300, presente nella chiesa di San Lorenzo, che risale all’agosto del 2016. Il ritardo nell’intervento di pulizia è stato infatti generato da una gara di solidarietà scattata per assicurare al monumento un restauro gratuito, che sarà realizzato a breve.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button