Economia

Arsenale2022 ha incontrato i parlamentari veneti

Roma – Incontro quest’oggi a Roma sui temi di Arsenale2022, progetto che riunisce dieci associazioni di categoria del mondo dell’impresa, del lavoro e delle professioni del Veneto, i cui rappresentanti hanno incopntrato, a Palazzo Madama, i parlamentari veneti per illustrare loro il Piano di lavoro e di programma, che contiene analisi e proposte per il rilancio economico della nostra regione. I temi posti da Arsenale2022 rappresentano delle priorità non solo per il Veneto, ma per tutto il Paese. È quanto, in sintesi è stato sottolineato oggi, ad un tavolo nel quale sono state fatte analisi e proposte riguardanti la centralità dell’impresa e del lavoro, l’innovazione, l’Industria 4.0, il welfare partecipativo, la formazione, le infrastrutture, i servizi e la finanza.

I parlamentari hanno evidenziato l’importanza di un progetto di sistema e di visione come quello di Arsenale2022, sottolineando che “le priorità poste in riferimento alla specificità del Veneto, una delle regioni da cui può ripartire la crescita, debbano essere prese in considerazione anche per la modernizzazione dell’Italia” Tra i temi prioritari su cui Arsenale2022 ha chiesto l’impegno dei parlamentari veneti, ci sono lo sblocco dei finanziamenti per la modernizzazione delle infrastrutture regionalio, in particolare per l’alta velocità nel tratto Brescia-Verona-Padova e per la superstrada Pedemontana. Su tali questioni i rappresentanti delle associazioni hanno già consegnato una lettera al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, e al presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

Altro tema prioritario Arsenale2022 è l’innovazione e la sua declinazione in chiave Industria 4.0, trasformazione fondamentale per un territorio manifatturiero come il Veneto. Per questo le associazioni hanno chiesto ai parlamentari “impegni per proseguire nella strada tracciata dal Piano Italia 4.0, la cui importanza va oltre le agevolazioni fiscali previste dal governo”. Arsenale2022 ha già presentato il suo piano di lavoro e di programma alla Regione Veneto ed i prossimi incontri si svolgeranno con i rappresentanti del mondo del credito e della finanza e del sistema scolastico e universitario del territorio.

Per quanto riguarda i contenuti di questo piano, si tratta di un documento unitario, firmato dalle dieci associazioni, che individua una serie di priorità, azioni concrete ed obiettivi strategici per lo sviluppo della regione nei prossimi anni. Il testo contiene le analisi e le proposte dei lavori dei sette tavoli tematici organizzati da Arsenale2022 tra settembre e ottobre 2016, incentrati su argomenti importanti quali impresa, lavoro, capitale umano, innovazione, internazionalizzazione, welfare, infrastrutture, servizi, finanza, istituzioni.

Da registrare infine anche il commento del presidente di Confindustria Veneto, Roberto Zuccato, in merito all’incontro di oggi a Roma tra i rappresentati di Arsenale2022 e i parlamentari veneti. “Si è rivelato un confronto molto positivo – ha sottolineato Zuccato -, sia per la partecipazione, visto che erano presenti una quarantina tra deputati e senatori, sia soprattutto per l’interesse e il riscontro ricevuto sulle questioni poste sul tavolo. Arsenale2022 è un progetto inedito, che mette assieme diverse associazioni di categoria del Veneto è costituisce la prova che si sanno superare quei campanilismi che troppo spesso hanno penalizzato il nostro territorio. Mi auguro che questo esempio possa rappresentare uno stimolo anche per i nostri parlamentari e per la politica in generale”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button