Vicenzavicenzareport

Zaltron: “Variati a Roma per la Tav, ma non pensa a BpVi”

Da Liliana Zaltro, consigliere comunale a Vicenza per il Movimento Cinque Stelle, riceviamo e pubblichiamo

*****

“Variati a Roma per blindare l’alta velocità” si leggeva sul Giornale di Vicenza il 07/12. “C’è da chiudere un cancello, prima che i buoi scappino” e ancora “C’è da blindare questi tesori, prima che a Palazzo Chigi si insedi un nuovo inquilino (…) le dimissioni annunciate dal premier dopo il referendum di domenica (…) finiscono col mettere nel limbo un pacchetto di grandi opere che l’amministrazione comunale di Vicenza attende con trepidazione (…) La priorità è raggiungere un traguardo che è burocratico ma anche politico: la firma sull’addendum al progetto Tav”.

Il sindaco di Vicenza non ha dimostrato altrettanta preoccupazione e non si è certo attivato per cercare che i “buoi non scappassero” quando più di un anno fa era emerso chiaramente l’impatto devastante che si avrebbe avuto su migliaia di persone a seguito delle vicende riguardanti la BpVi. Ora invece, con estrema fretta, il sindaco si precipita a Roma per blindare l’alta velocità ferroviaria. Un’alta velocità che ricordiamo al sindaco essere stata completamente snobbata dai cittadini nel pseudo sondaggio da lui commissionato che ha visto la partecipazione di 545 persone, chiaro indicatore che ben altre sono le priorità e le necessità dei cittadini.

Priorità e necessità ben diverse quelle del sindaco di Vicenza rispetto a quelle dei cittadini della sua città. Il sindaco dovrebbe prioritariamente lavorare affinché l’amministrazione attivi canali di assistenza per i cittadini colpiti dal dissesto a seguito delle vicende riguardanti la Banca Popolare di Vicenza, il sindaco dovrebbe lavorare affinché l’amministrazione stanzi una somma per i risparmiatori che risultano talmente in difficoltà da non poter neppure chiedere la tutela legale.

Il sindaco dovrebbe lavorare affinché l’amministrazione metta in campo una serie di attività di supporto e di sostegno a tutti i cittadini che necessitano di aiuto. Sono ben altre le necessità dei cittadini, non certo la Tav. Inoltre le risorse economiche che il governo vorrebbe spendere per un opera inutile quale è la Tav, e su cui il sindaco cerca garanzie, devono essere destinate a ben altro, a qualcosa di utile per tutti.

Liliana Zaltron – Movimento 5 Stelle Vicenza

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button