Breaking News

Vicenza, autovelox attivi in via Aldo Moro

Saranno attive da domani, mercoledì 14 dicembre, a Vicenza, le telecamere per il controllo elettronico della velocità installate in via Aldo Moro. Questo significa che chi non rispetterà il limite di velocità di 90 chilometri orari, previsto per entrambi i sensi di marcia, potrà essere fotografato e sanzionato.

Come ha ricordato il comandante della polizia locale, Cristiano Rosini, per chi supera il limite di velocità fino a un massimo di 10 chilometri orari, è prevista una multa che va da 41 a 169 euro. Se invece si supera il limite di fino a un massimo di 40 chilometri orari, alla sanzione, che oscilla tra i 169 e i 679 euro, si aggiunge la decurtazione di 3 punti della patente.

Ancora, per un superamento del limite di velocità tra i 40 e i 60 chilometri orari, alla sanzione, tra i 531 e i 2.125 euro e alla decurtazione di 6 punti, va aggiunta una sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi. Infine, se si supera il limite di più di 60 chilometri orari, oltre ad una multa, tra gli 828 e i 3.313 euro, ci sarà una sospensione, da 6 a 12 mesi, della patente, alla quale saranno anche tolti 10 punti.

“Non ci interessa fare cassa con questi strumenti – ha precisato il sindaco Achille Variati -, ma vogliamo che gli automobilisti siano prudenti e rispettosi del codice della strada. Per ora, infatti, le telecamere saranno attivate solo in determinate fasce orarie, stabilite dal comando, e non 24 ore su 24. Il nostro obiettivo è quello di contenere il rischio di incidenti, a maggior ragione in questo periodo di gelate invernali, con il fondo stradale che può risultare scivoloso”.

“Durante la fase di sperimentazione delle telecamere sono stati rilevati dai duecento ai trecento sforamenti giornalieri del limite di velocità. Mi auguro che da domani gli automobilisti rinuncino a correre ai 100 all’ora percorrendo via Aldo Moro. Da parte nostra, accanto alla segnaletica già molto evidente e conforme alle norme, aggiungeremo a breve altri cartelli perché sia ancora più chiara la presenza delle telecamere, ma le regole vanno rispettate per la sicurezza propria e degli altri utenti della strada”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *