Vicenzavicenzareport

Vicenza, in sicurezza Strada Marosticana

350 mila euro per la sistemazione dei punti più critici della viabilità di strada Marosticana, a Vicenza. È questa la cifra stanziata dall’amministrazione comunale, contenuta nella delibera relativa al progetto definitivo del primo stralcio di lavori nell’importante arteria cittadina approvata dalla giunta nei giorni scorsi (le tavole del progetto sono visionabili a questa e a quest’altra pagina). Questi fondi sono a disposizione per una serie di interventi urgenti e prioritari che verranno eseguiti tra la primavera e l’autunno 2017, privilegiando i periodi con una diminuzione del traffico. Altri 200 mila euro verranno stanziati per intervenire nel 2018.

Per quanto riguarda i lavori, la priorità è stata data soprattutto alla messa in sicurezza dei passaggi pedonali, con una ridefinizione della sezione stradale, che verrà ridotta, limitando così la velocità dei veicoli e collocando isole salvagente lungo i passaggi pedonali rivestiti di colato plastico rosso e collocando l’illuminazione zenitale a luce bianca a led molto luminosa. In questo modo verranno trattati tredici attraversamenti pedonali, alcuni dei quali principali.

“Tra questi – si legge in una nota di Palazzo Trissino – c’è un punto in cui strada Marosticana sviluppa una doppia curva, in corrispondenza di un birreria da un lato e di un bar dall’altro. Qui la strada verrà risagomata con l’inserimento di tre passaggi pedonali protetti e di una coppia di fermate bus, che renderanno possibile la realizzazione di alcuni posti auto e che inviteranno i veicoli a moderare la velocità. Poco più avanti l’incrocio con via Lago Maggiore, teatro di un incidente mortale, verrà messo in sicurezza con un semaforo, al quale sarà asservito un attraversamento pedonale dotato di semaforo a chiamata”.

“Un altro punto delicato, davanti al centro commerciale Schiavotto, vedrà rafforzati i presidi di sicurezza, con la creazione di isole salvagente, o con isole salvagenti di maggiori dimensioni rispetto alle attuali in corrispondenza dell’attraversamento pedonale. In prospettiva, con successivi investimenti, potrà essere prevista la creazione di una rotatoria tra le vie lago di Lugano, Odorico da Pordenone e strada dei Molini”.

Inoltre a Polegge, da via Cecchi fino all’incrocio con strada di Polegge, verrà realizzata una “fascia polifunzionale” centrale, di colore e finitura diversa dal resto della carreggiata stradale, attraverso il restringimento delle corsie, attraverso la quale si potranno effettuare le manovre in entrata e uscita dai passi carrai. L’intervento darà la percezione immediata di essere arrivati in un ambito urbano e pertanto inviterà alla limitazione della velocità. Inoltre verrà migliorata la rotatoria di strada Ponte dei Carri con la risagomatura dello spigolo nord che impedirà di tagliare la rotatoria, obbligando, anche in questo caso, a moderare la velocità.

“La scelta degli interventi – ha precisato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza – è stata fatta coordinando le segnalazioni dei cittadini degli ultimi cinque anni con le nostre analisi ed integrandole con i dati sull’incidentalità lungo la strada. Ne abbiamo quindi discusso durante tre assemblee pubbliche con i cittadini stessi, cercando di individuare gli interventi prioritari. Oltre ai 400 mila euro già stanziati, l’investimento complessivo per ultimare tutti i lavori necessari in Marosticana sarà di ulteriori 400 o 500 mila euro e, se verranno confermate anche nei prossimi bilanci le risorse, si può pensare che terminino nel 2019”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button