Breaking News

Teatro Comunale, buon 2017 con “Rapsodia Ungherese”

Si apre sotto il segno del folklore il nuovo anno al Teatro Comunale di Vicenza. Lo spettacolo del primo gennaio 2017, al Comunale, sarà infatti “Rapsodia Ungherese” presentato, fuori abbonamento nel giorno di Capodanno, quest’anno una domenica, alle 17, dall’Hungarian State Folk Ensemble, sotto la direzione di Gábor Mihalyi. Si tratta di un appuntamento festoso, sempre molto apprezzato dal pubblico, che presenta generi di spettacolo inconsueti e apre le porte a tradizioni diverse dalla nostra.

Saranno due ore di di ritmo ed armonia, sentimenti e passioni rappresentate con movimenti danzati, in una composizione di quadri animati che è diventata il biglietto da visita del gruppo folcloristico di stato ungherese, fondato nel 1951. Il suo repertorio spazia dalla musica storica a quella popolare, dalla danza ai giochi drammatizzati, passando per gli elementi contemporanei della dance house. Protagonista sarà anche la rapsodia ungherese, una danza popolare impregnata del folclore magiaro, arricchita di volta in volta dal virtuosismo degli esecutori. Come genere musicale, la rapsodia è caratterizzata da ritmi tumultuosi, emozioni forti ed alti livelli di passione ed espressività.

L’Hungarian State Folk Ensemble, grazie al suo vasto brepertorio, è uno dei gruppi più conosciuti del panorama mondiale per questo genere di danza che attinge alla tradizione. L’ensemble si è esibito in 50 paesi e i suoi spettacoli sono stati visti da oltre otto milioni di persone. In Ungheria si esibisce regolarmente in più di cento spettacoli all’anno.

“Uno spettacolo come questo – spiega una nota di presentazione – dimostra che il recupero delle tradizioni e del folklore continua ad essere di grande importanza e vitalità, a ribadire che la cultura è una delle principali fonti di identità, non solo per gli ungheresi, ma per tutte le nazioni. La messa in scena proposta da questo straordinario ensemble è anche un viaggio nel tempo, tra passato e presente, ballo e musica alla riscoperta delle proprie radici in cui il ritmo etnico è il messaggio proiettato dalla danza e dal canto”.

I biglietti per “Rapsodia Ungherese” del primo gennaio 2017 si possono acquistare alla biglietteria del Teatro, in Viale Mazzini, online sul sito del teatro www.tcvi.it, e in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza e dalla app Tcvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *