I biglietti di auguri preparati dall'amministrazione comunale
I biglietti di auguri preparati dall'amministrazione comunale

Tanti eventi di solidarietà, a Natale, a Thiene

Spazio alla solidarietà, a Thiene, in questo periodo di festività natalizie. L’assessorato ai servizi alla persona e alla famiglia ha infatti organizzato un ricco calendario di incontri, tra i quali c’è anche il tradizionale pranzo al padiglione fieristico, per portare l’augurio di un sereno Natale alle fasce più deboli della Città, come i bambini, gli anziani e quanti vivono la solitudine.

Per i quasi centoventi utenti del servizio di assistenza domiciliare, gli auguri dell’amministrazione comunale arriveranno tramite le collaboratrici di assistenza, che recapiteranno agli utenti un biglietto natalizio. Anche l’assessore ai servizi alla persona, Maurizio Fanton, si unirà al personale per porgere gli auguri a nome dell’amministrazione. Il primo appuntamento si è svolto giovedì, con gli ospiti della Casa di Riposo “Opera Immacolata Concezione”. Domani, lunedì 19 dicembre, l’amministrazione incontrerà gli ospiti della Casa albergo e del Centro diurno per anziani. Mercoledì 21, invece, Babbo Natale arriverà al nido Arcobaleno.

Ma l’evento clou di queste feste di solidarietà sarà, come detto, il pranzo di Natale proposto in collaborazione con un benefattore, grazie al cui sostegno economico sarà possibile realizzare questa importante iniziativa di solidarietà conviviale. Gli invitati sono stati individuati dagli stessi operatori del servizio sociale, in collaborazione con la Croce rossa italiana, con l’associazione Età Serena e con le Caritas parrocchiali. Il pranzo si terrà al padiglione fieristico e sarà allestito da una ditta specializzata in servizio di catering. Dopo il pranzo, nel pomeriggio, sarà proposto un piccolo intrattenimento per i più piccoli.

“Alle richieste di aiuto che continuano ad arrivare numerose in Comune – ha spiegato Fanton – l’amministrazione risponde con le risorse a disposizione che per il 2016 si attestano sui 150 mila euro e con i servizi a disposizione per le fasce deboli, ma anche con un calendario di incontri che vuole attestare una presenza anche fisica del personale comunale nei confronti degli assistiti e di chi vive situazioni di emarginazione e solitudine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità