Breaking News
Il Municipio di Rosà - Foto di Tolioalessandro (CC BY-SA 3.0)
Il Municipio di Rosà - Foto di Tolioalessandro (CC BY-SA 3.0)

Rosà, conlusa la bonifica in via Brega

Si è conclusa, a Rosà, la bonifica del sito industriale Orlandi di via Brega. Lo scorso 18 ottobre, infatti, con le risultanze della Conferenza dei servizi, in cui sono state prese in esame le analisi del sito ed il certificato del livello degli inquinanti ben al di sotto della media minima di tolleranza prevista per legge, è stata posta la parola fine alla bonifica.

Tutto è iniziato nel 2007, con un esposto presentato da alcuni cittadini. Dalle analisi effettuate da Arpav non emerse la presenza, nel terreno dell’area interessata, di cromo esavalente, ma si registrarono tracce di idrocarburi, probabilmente fuoriusciti da una vasca inserita nel ciclo produttivo di solventi chimici. Dopo il sequestro dell’area, nel 2011, il Comune di Rosà ha avviato la procedura prevista per legge, chiedendo il contributo della Regione per sostenere il costo delle operazioni di bonifica e, a fine 2012, il comune ha affidato ad una ditta specializzata l’incarico di redigere il piano di messa in sicurezza del sito e di tutte le successive fasi di intervento.

Individuati gli inquinati presenti si è provveduto ad affidare l’incarico della bonifica ad una ditta specializzata la quale, con un sistema di pompaggio di aria nel sottosuolo, ha recuperato i vapori e poi, con l’ausilio di una torcia catalitica e di filtri al carbone attivo, li ha eliminati. Il sito ora bonificato è monitorato con cadenza trimestrale.

«Abbiamo seguito – ha spiegato il sindaco, Paolo Bordignon – con grande attenzione la vicenda e posto tutta l’attenzione che il caso richiedeva. Questa non è mai stata una bomba ecologica con rischi per la salute, ma l’inquinamento del suolo avrebbe potuto avere effetti più gravi se non si fosse intervenuto con decisione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *