Politica

Rifiuti, disagi nell’Alto Vicentino per uno sciopero

Domani, lunedì 12 dicembre, a causa di uno sciopero nazionale dei lavoratori indetto dalle sigle sindacali, Flaica Uniti Cub, Sindacato generale di base e Cobas e Usb-Unione sindacale di base, si potrebbero verificare dei disagi nella consueta raccolta porta a porta di rifiuti. Alto Vicentino ambiente, Ava, informa infatti gli utenti che non potrà essere garantito il consueto servizio di raccolta nei comuni di Breganze, Caltrano, Lastebasse, Marano Vicentino, Pedemonte, Piovene Rocchette, Santorso, Sarcedo, Tonezza del Cimone, Valdastico e Velo D’Astico.

In ogni caso, la raccolta porta a porta potrebbe subire delle limitazioni solo per un periodo circoscritto di tempo, per un paio d’ore, più o meno dalle 10 alle 12. In caso di mancata raccolta della spazzatura entro le 13 del 12 dicembre, si invitano gli utenti a ritirare i rifiuti e ad esporli di nuovo nelle successive giornate di raccolta “porta a porta” del secco, dell’umido o delle raccolte differenziate previste per il proprio Comune, secondo il normale calendario di raccolta.

Per completezza, le date di raccolta successive allo sciopero sono lunedì 19, per il secco a Caltrano, Lastebasse, Pedemonte, Piovene Rocchette, Sarcedo, Tonezza del Cimone e Valdastico; giovedì 15 per l’umido a Marano e venerdì 16 a Breganze e Velo D’Astico; lunedì 26 per la carta a Santorso. In ogni caso, per tutti i dettagli relativi ad ogni comune si può consultare in ogni momento il sito internet www.altovicentinoambiente.it, chiamare il numero verde 800 189 777, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 oppure contattare Ava tramite questa pagina Facebook.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button