Breaking News

Referendum, M5S: “Giorno storico per l’Italia”

Lunedì 5 novembre – “Oggi è un giorno storico per l’Italia e per il Veneto. La volontà del popolo, ormai maturo e partecipante quando ci sono in ballo la difesa della democrazia tramite i capisaldi della Carta Costituzionale, si è palesata da subito già dai primissimi exit-pool lanciati subito dopo la chiusura dei seggi”. Così la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Patrizia Bartelle, dopo la lunga giornata di ieri…

Patrizia Bartelle
Patrizia Bartelle

“Perché – continua la Bartelle – questo voto è stato importante? Perché la riforma firmata Renzi-Boschi-Verdini tentava di scardinare, con la modifica dell’articolo quinto della seconda parte, le basi democratiche che la stessa Costituzione preserva e tutela, tramite i fondamentali contrappesi quali sono le due Camere e la Corte costituzionale, la forma democratica della nostra Italia nella forma dello Stato. Il popolo, pur se martellato per mesi da spot renziani e da ipotesi di scenari da brivido, ha saggiamente preferito mantenere l’attuale assetto istituzionale in attesa che una riforma elettorale possa finalmente sancire un Parlamento di eletti che, a sua volta, dovrà prendere in mano la riforma costituzionale per modificarla soltanto in quei punti che possano renderla più moderna e attuale”.

“Il Movimento 5 Stelle – conclude la consigliera regionale – ha saputo con i denti difendere questo voto nelle varie sezioni dove erano presenti i nostri rappresentati di lista. Un grazie grande e sincero a loro e a tutti coloro che, in qualsiasi modo, hanno contribuito al successo elettorale. Un grazie particolare è doveroso rivolgerlo anche ai vari comitati per il No con cui abbiamo collaborato in modo rispettoso e proficuo perché questa vittoria è anche la loro. Insieme a loro noi siamo il popolo, e abbiamo detto No!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *