Breaking News
Scuola, nuovi indirizzi anche green in Veneto

Edilizia scolastica, 1,5 milioni dalla Regione

Un milione e mezzo di euro. E’ questa la cifra che la giunta regionale mette a disposizione per interventi che riguardino la sistemazione e l’adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici scolastici del Veneto. “Il bando che ha raccolto le richieste di intervento – ha spiegato l’assessore regionale alla scuola, Elena Donazzan – si è concluso a fine novembre e sono state individuate 130 scuole dove è urgente intervenire. L’elenco degli interventi ammissibili è ora al vaglio della commissione cultura del consiglio regionale per il parere di competenza. Se la terza commissione consiliare riuscirà ad esprimersi già la prossima settimana, potremo impegnare in velocità le risorse e, con il 2017, dare il via ai cantieri”.

I 130 progetti ammessi riguardano scuole materne, elementari e medie delle sette province venete. Questo intervento urgente della Regione coprirà solo parte delle spese, sino ad una percentuale massima del 45 per cento. Infatti il fabbisogno complessivo delle richieste valutate ammissibili ammonta a 13 milioni di euro.

“Siamo consapevoli della necessità e dell’urgenza di provvedere alla sistemazione degli edifici che accolgono bambini e ragazzi e proprio per questo la giunta ha deciso di impegnare un milione e mezzo del proprio bilancio per accelerare gli interventi prioritari segnalati dagli enti. E per far fronte alla situazioni più critiche, la giunta si è riservata la facoltà di dare la precedenza alle opere urgenti tra quelle in graduatoria”.

“Ricordo – ha concluso Donazzan, riepilogando la situazione – che sono 1884 gli edifici scolastici in Veneto, in pratica due scuole su tre, che necessitano di manutenzione e di ristrutturazione, per un fabbisogno complessivo di oltre un miliardo. Il piano nazionale di edilizia scolastica, finanziato con mutui della Banca europea per gli investimenti, ha assegnato alla nostra regione, nell’ultimo biennio, risorse per ristrutturare 110 scuole, in pratica il 3 per cento dei 3815 edifici scolastici veneti”.

Inoltre, dalla Regione sono in arrivo contributi anche per la sistemazione e la messa insicurezza delle scuole paritarie, materne, elementari e medie. La giunta regionale ha stanziato 154 mila euro nel 2016 per un mini-fondo gestito in collaborazione con le federazioni che rappresentano gli istituti paritari. Nel vicentino a beneficiare di questo contributo saranno la scuola secondaria di primo grado Leone XIII di Montecchio Maggiore, e le scuole d’infanzia Ida Tonolli di Sandrigo e Maria Annunziata di Velo D’Astico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *