Breaking News

Cassola, arrestata ragazza per furto in un negozio

La collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine oggi è stata fondamentale per far sì che un reato, nel caso specifico un tentato furto all’interno di un esercizio commerciale, non venisse perfezionato. Questa mattina, infatti, i carabinieri di Romano d’Ezzelino, hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato in negozio, una ragazza di 23 anni, Miriana Major, già gravata da pregiudizi di polizia per reati analoghi.

Secondo quanto è stato ricostruito dai militari, questa mattina la ragazza, nata a Treviso e residente ad Asolo, sempre in provincia di Treviso, sarebbe entrata nel negozio di abbigliamento “Dinosauro”, che si trova in via Papa Giovanni Paolo II, a Cassola e lì avrebbe cominciato ad aggirarsi all’interno del locale con fare circospetto.

Il personale del negozio, insospettito da questo comportamento, ha subito allertato il numero unico di emergenza 112. La centrale operativa dei carabinieri di Bassano del Grappa ha così inviato sul posto un’autovettura, dalla stazione di Romano d’Ezzelino, e i militari hanno provveduto a fermare la Major. La 23enne avrebbe nascosto sotto i vestiti che aveva indosso alcuni capi di abbigliamento, che risultavano essere stati privati delle placche antitaccheggio.

Il controvalore della merce recuperata è quantificabile in più di cento euro. I carabinieri hanno così arrestato la ragazza e l’hanno accompagnata nella camera di sicurezza, in attesa del rito direttissimo, previsto per domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *