Breaking News
Uno strumento per il monitoraggio del traffico. Immagine di repertorio
Uno strumento per il monitoraggio del traffico. Immagine di repertorio

Bassano, due rilevatori per monitorare il traffico

E’ stato installato questa settimana in viale Parolini, ed è già attivo, a Bassano del Grappa, il primo dei due strumenti di monitoraggio del traffico stradale, che avrà il compito di contare i veicoli in transito, così da analizzare i flussi di traffico, per fornire all’amministrazione comunale dati utili per le valutazioni sulla viabilità, sulla segnaletica e, da ultimo, sui controlli.

Un secondo apparecchio sarà sistemato in viale XI febbraio. Questi strumenti, che potranno essere spostati a seconda delle esigenze che, di volta in volta, si manifesteranno, in pratica consentono un monitoraggio dei veicoli, suddiviso tra auto, autocarri e motocicli, e della velocità. Ogni rilevatore può monitorare due corsie per ogni senso di marcia, per un totale di quattro corsie.

Con i dati raccolti, che saranno elaborati dal comando di polizia locale, verranno poi costruiti dei grafici che permetteranno di analizzare il numero di veicoli in transito in una giornata. Cosa che consentirà all’amministrazione di avere indicazioni chiare in merito ai flussi di traffico lungo le varie strade della città. Informazioni che saranno utili anche per una pianificazione viabilistica.

“Prosegue – ha commentato l’assessore bassanese Angelo Vernillo – il nostro impegno per la sicurezza stradale, anche se, va precisato, questi rilevatori non hanno la funzione di mettere in luce comportamenti sanzionabili, ma solo di rilevare dati statistici utili ad una migliore o diversa programmazione della viabilità”.

Un commento

  1. armando todesco, sociologo

    L’Idea e’ buona di monitorare come si muove il traffico prima di prendere delle decisioni.Lo faceva l’Anas tanti anni fa ormai credo negli ani 50 a cui ho partecipato e quindi plaudo all’assessore per questa decisione che portera’ conoscenze piu’ approfondite sui flussi di traffico e sulle suddivisoni del traffico stesso.Non e’ tempo e soldi persi .A.Todesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *