Accanto all'albero di Natale danneggiato, Claudio Sartori, responsabile dell'ufficio di polizia giudiziaria del comando intercomunale di polizia locale del bassanese
Accanto all'albero di Natale danneggiato, Claudio Sartori, responsabile dell'ufficio di polizia giudiziaria del comando intercomunale di polizia locale del bassanese

Bassano, danni all’albero di Natale. Nei guai un ragazzo

Multe per manomissione di arredi e per ubriachezza molesta oltre ad una denuncia per danneggiamento e per oltraggio a pubblico ufficiale. Tutto questo ad un ventenne bassanese, residente nel centro cittadino, accusato di aver danneggiato, nella notte tra venerdì e sabato, l’albero natalizio in piazza Libertà, a Bassano del Grappa. L’episodio è avvenuto poco prima delle 2. Dalla visione dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, analizzate la stessa notte, e dalle testimonianze raccolte il giorno successivo, il comando di polizia locale ha potuto ricostruire la dinamica dei fatti.

In piazza Libertà, provenendo da piazza Montevecchio, un giovane ha lanciato in aria uno skateborad che ha colpito un lato dell’albero di Natale, causando la rottura di alcune lampadine ed il distacco di circa due metri di luci, comunque ripristinate già nel pomeriggio di sabato. In seguito, ha lanciato ancora la tavola sui tetti delle casette di Natale. Un cittadino, testimone dei fatti, ha allertato il 112. In meno di due minuti dal ricevimento della chiamata, una pattuglia della polizia locale, in servizio in borghese, è intervenuta in via Roma ed ha bloccato il presunto responsabile.

Il giovane, che sarebbe risultato in stato di alterazione alcolica, alla vista della pattuglia ha dato in escandescenze ed avrebbe pronunciato frasi offensive e minacce nei confronti degli operatori che lo avevano fermato. Nello stesso momento avrebbe lanciato lo skateboard in aria, correndo il rischio di colpire gli agenti e l’auto di servizio. Inoltre, avrebbe poi colpito con calci e pugni una transenna comunale posta in piazzetta dell’Angelo, piegandone il segnale di obbligo fissato sulla transenna stessa e procurandosi una lesione alla mano destra.

“Fatti di questo genere – ha commentato l’assessore alla sicurezza, Angelo Vernillo – possono sembrare a prima vista di lieve entità, ma il messaggio forte e chiaro che vogliamo lanciare è che non è accettabile pensare di fare quello che si vuole in dispregio delle regole e del rispetto degli altri. Ringrazio la polizia locale e i cittadini che hanno segnalato il fatto. Insieme possiamo costruire una comunità più coesa e sicura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *