Sport

Basket, VelcoFin senza problemi contro Viterbo

Settima vittoria consecutiva per la VelcoFin Vicenza, che ieri sera, tra le mura amiche del PalaGoldoni, si è imposta, con il risultato di 72-38, sulla Defensor Viterbo, nella dodicesima giornata di andata del campionato di A2 di basket femminile. Per quanto riguarda il match, nonostante l’ampio divario di qualità ed esperienza tra le vicentine e le gialloblù laziali, Viterbo ha lottato, difeso, aggrappandosi alla zona pari per proteggere il pitturato, e conteso ogni rimbalzo senza mai rinunciare ad attaccare il canestro. Dal canto suo, la Velcofin, una volta indirizzata la partita, ha provato altre soluzioni, mescolando quintetti diversi e cercando qualità nella circolazione di palla.

Dopo la palla a due, alzata alle 18.30, in tre minuti le ragazze di coach Aldo Corno si portano sull’8-0. La reazione delle ospiti è firmata da Cutrupi, autrice di un mini break, 8-4. Subito arriva un time out del tecnico biancorosso per aggiustare l’attacco e il primo quarto scivola via con Ferri e compagne che conducono per 20-11. Poco cambia nella seconda frazione e la VelcoFin raggiunge senza particolari problemi i venti punti di vantaggio, 33-13 a 2’29” dal riposo lungo, quando Nicolodi ha già regalato 11 punti e otto biancorosse su dieci sono andate a referto. A metà gara il tabellone recita 39-15.

Nel terzo e nel quarto, tra le gialloblù, si può sottolineare la buona prestazione di Stoichkova. Note positive per Vicenza, invece, si possono trovare nella grande combattività di Caldaro e Ferri, nella sostanza di Jakovina, Madonna e Stoppa e nella lucidità di Pegoraro. Sul parquet, nella vittoria per 72-38 contro Viterbo, anche Diodati. La play biancorossa ha messo a segno sette punti, con un 3/5 dal campo, oltre ad aver agguantato due rimbalzi e recuperato due palloni nei 15 minuti di utilizzo. Insomma, sono segnali molto incoraggianti quelli mostrati dalla Velcofin, in attesa del big match contro Bologna, prima in classifica, in programma il 7 gennaio.

“Cerco sempre il pelo nell’uovo – ha commentato nel post partita coach Corno – e dico che abbiamo commesso un errore strada facendo: perché proprio questo è la sconfitta di Udine: noi siamo più forti della Delser. Quanto a Bologna, senza mancarle di rispetto, ha giocato in casa tutte le partite che contano, quindi la aspettiamo nel girone di ritorno, quando toccherà a lei far visita alle formazioni più competitive. E lì verificheremo le sue potenzialità. Che sono buone, ma che a noi interessano relativamente: perché, come ho sempre detto alle ragazze, noi non guardiamo gli altri e vogliamo il destino nelle nostre mani. Significa che se vinciamo a Bologna siamo primi nel girone d’andata ed è quello a cui puntiamo. Andremo a casa loro senza presunzione, ma con la convinzione che possiamo batterle”.

Vicenza: Diodati 7, Pegoraro 7, Madonna 7, Caldaro 6, Stoppa 7, Jakovina 8, Nicolodi 16, Ferri 4, Cappozzo, Pieropan 10

Viterbo: Puggioni 3, Maroglio, Boccalato, Raiola 2, Riccobono 2, Ciavarella 4, Romagnoli, Cutrupi 10, Ottaviani, Flauret 4, Stoichkova 13, Ndaye.

Ecco gli altri risultati della dodicesima giornata:

  • Villafranca di Verona – Salerno 70-60
  • Palermo – Ferrara 51-67
  • Udine – Pordenone 64-48
  • San Martino di Lupari – Castellammare di Stabia 50-45
  • Marghera – Bologna 46-58

Riposava Civitanova Marche

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button