Breaking News

Basket, secondo stop in Eurolega per Beretta Schio

Niente da fare, ieri sera, per il Famila Schio targato Beretta. Nella trasferta francese in programma nella quinta giornata di andata di Eurolega, infatti, le arancioni sono state sconfitte, per 69-66 dalle biancoblù del Basket Lattes Montpellier Agglomération, Blma, al termine di una partita che aveva visto le ragazze di coach Mendez in vantaggio in più occasioni, anche di 13 lunghezze. In virtù di questo stop, le scledensi sono scivolate dal terzo al quarto posto nella classifica del gruppo A.

L’inizio del match, giocato al Palais des Sports de Lattes, non è esaltante, ed entrambi i quintetti litigano con il canestro. A rompere il ghiaccio sono le padrone di casa con Skrela che va a bersaglio due volte, 4-0. Anderson e Zandalasini pareggiano i conti, 4-4, e poi Sottana sigla il primo vantaggio scledense, 6-7. A metà parziale il punteggio è in perfetto equilibrio, 10-10, ma poco dopo, sul 12-13, le ospiti pigiano sull’acceleratore e, con Macchi, Miyem e Sottana, volano a + 10, 12-22. Prima della sirena, Michel recupera palla e, in contropiede appoggia al tabellone il -8, 14-22.

Anche nelle prime battute del secondo quarto il Beretta si dimostra padrone del campo e, con una tripla di capitan Masciadri, raggiunge il massimo vantaggio, 18-31. Da qui però, le francesi scippano le redini del gioco alle italiane e si riportano a contatto, 29-31. Macchi e Yacoubou sono poco precise dalla lunetta, mentre le biancoblù colpiscono con Sacko e Robert e impattano sul 33-33. Prima della pausa lunga, però, le arancioni riescono a staccare di nuovo le avversarie, 35-40.

Alla ripresa del gioco, dopo due conclusioni di Anderson e di Sottana, 35-44, le transalpine salgono in cattedra e ribaltano il risultato 46-44. Anche questa frazione, come quella precedente, è caratterizzata da momenti in cui prevale una formazione e l’altra combina davvero poco e fasi in cui i ruoli sono invertiti. Dopo il momento Blma, infatti, ora è Schio a ritornare protagonista, con un 5-0 che porta la firma di Ress e di Miyem, 46-49. Alla terza sirena, però sono le padrone di casa a chiudere in vantaggio, per 54-53.

L’ultimo parziale si apre, come il primo, con molti errori ed è Jarry ad aprire le marcature, dopo quasi tre minuti di gioco, 56-53. Due buone soluzioni di Yacoubou e un piazzato di Ress valgono il + 3 del Beretta, 56-59. Sul 61 pari, Robert ruba palla e vola a canestro, 63-61, e poi le biancoblù sfruttano appieno il tiro libero e l’extrapossesso conseguente ad un fallo tecnico fischiato a Sottana, e fanno muovere il tabellone fino al 66-61. Miyem e Anderson annullano gli sforzi delle avversarie e, ad 80 secondi dal termine, il match è ancora in parità, 66-66. Skrela ha la mano calda e trova il canestro del +2, 68-66. Poco dopo la guardia francese è meno precisa e dalla lunetta fa solo 1/2, 69-66. Yacoubou agguanta il rimbalzo e serve Macchi per un tentativo dalla lunga distanza che potrebbe valere l’over time. Ma il tiro dell’ala scledense non prende nemmeno il ferro e le ragazze di coach Valéry Demory possono festeggiare la vittoria.

Montpellier: Lardy 4, Deas ne, Gomex ne, Jarry 9, Bedretdin ne, Michel 10, Robert 8, Skrela 18, Godin 10, Faye, Sacko 10

Schio: Yacoubou 7, Bestagno, Miyem 14, Tagliamento ne, Anderson 9, Masciadri 5, Zandalasini 4, Sottana 16, Ress 5, Macchi 6

Ecco gli altri risultati della quinta giornata:

  • Kursk – Praga 69-66
  • Cracovia – Fenerbahce 64-72
  • Mersin – Uni Gyor 65-74

Classifica: Kursk 10, Praga e Fenerbahce 9, Schio 8, Montpellier 7, Cracovia e Uni Gyor 6, Mersin 5

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *